I nostri animali domestici possono convivere con le nostre piante d’appartamento? Buona domanda. Già, parliamoci chiaro, quando una pianta muore, può essere facilmente sostituita. Tuttavia, la nostra palla di pelo è un membro della famiglia a sé stante: quando si ammala, ad esempio, c’è il panico generale. Abbiamo un affetto così grande per i nostri animali domestici che non possiamo lesinare sulla loro salute o sicurezza. Inoltre, quando si pensa di installare delle piante in casa, la prima condizione è innanzitutto sapere se queste piante non sono pericolose per gli animali, ma anche per i bambini. Perché, in effetti, alcuni sono molto tossici e possono scatenare malattie. Prevenire è meglio che curare…

Puoi convincerci che il tuo barboncino è molto intelligente e molto ben addestrato, non hai la certezza che una volta voltate le spalle, non vorrà avventurarsi in una pianta attraente. Saltella, basta che mordicchi una fogliolina per fargli passare un brutto quarto d’ora: diarrea, vomito, palpitazioni, o anche peggio. Perché metterlo davanti alla bocca del lupo? Per mantenere i tuoi cani o gatti al sicuro, abbiamo controllato l’Indice delle piante sicure per gli animali domestici dell’ASPCA. Certo, queste varietà non sono necessariamente commestibili, ma almeno sono piante sicure per i nostri amici a quattro zampe.

Come dare un tocco di verde alla tua decorazione senza avvelenare i tuoi animaletti? Scopri senza ulteriori indugi questa selezione di 10 superbe piante da interno che sono sia rigogliose che non tossiche.

Leggi anche: Quali piante d’appartamento sono velenose per i gatti?

fiore di porcellana

Il fiore di porcellana (Hoya Carnosa)

Perfetto per la coltivazione indoor: il cosiddetto “Fiore di cera” si distingue per le sue foglie verdi, ovali e lucide, e per i suoi fiori nettariferi a forma di stella meravigliosamente profumati. Questi ultimi crescono in grappoli cerosi che vanno dal rosa al bianco e producono un nettare profumato molto delicato. Un grande vantaggio che questa pianta non è tossica. Il vantaggio è che tollera perfettamente condizioni molto secche e richiede poche annaffiature, una o due volte alla settimana in estate. Di origine tropicale, questa perenne è facile da coltivare, può vivere a lungo e prospera molto bene indoor. Piccola particolarità: a differenza di altri, non dovete togliere i vostri fiori appassiti, perché al loro posto potrebbero comparire altri.

cacciatore di mosche

Venere acchiappamosche (Dionaea Muscipula)

Ben nota per la sua natura carnivora, questa pianta è stranamente bella, fiancheggiata da denti simili a ciglia che si uniscono quando vengono attivati ​​dalla preda. State tranquilli, non mangerà nessun membro della famiglia, ma al contrario si sbarazzerà delle mosche e di altri piccoli insetti di cui si nutre. Originario del Nord America, precisamente delle paludi del Sud e del Nord Carolina, ama la luce intensa e un ambiente umido. Accattivante, la Venus flytrap è completamente innocua per gli animali domestici. Installalo vicino a una finestra, annaffialo di tanto in tanto e dagli almeno 4 ore di luce solare diretta al giorno.

haworthia

L’Haworthia

Pianta grassa molto estetica, della famiglia delle succulente, l’Haworthia si rivela come un cactus senza spine con lunghe foglie appuntite. Questa pianta a crescita bassa presenta bande bianche punteggiate distintive sulle sue foglie. Di facile manutenzione, Haworthia necessita solo di poca acqua e molta luce indiretta. Questa pianta prospera molto bene in condizioni umide con un buon drenaggio del terreno. La sua forma e le sue dimensioni ricordano l’Aloe Vera, ma a differenza di questa pianta è sicura per cani e gatti.

violetta africana

Violetta africana (Saintpaulia)

Con le sue foglie verdi sfocate e l’abbondanza floreale annuale, la viola africana è un membro della famiglia delle Gesneriaceae. A seconda della varietà di forme e colori, i suoi fiori assumono una sontuosa tavolozza scintillante che va dal bianco, blu, giallo, rosa, rosso o viola. Alcuni sono anche a volte variegati e molto piacevoli da guardare. Idealmente, dovrebbe essere posizionato vicino a una finestra rivolta a est o a ovest. Quella che viene anche chiamata “Regina delle piante da appartamento” si sviluppa a una temperatura mantenuta tra i 18 ei 24°C. Facile da coltivare, i suoi fiori non sono affatto tossici per cani e gatti. La violetta africana è quindi perfetta per chi cerca una pianta d’appartamento a bassa manutenzione.

nephrolepis

Felce di Boston (Nephrolepis exaltata)

Molto popolare per le sue foglie verdi arricciate, la felce di Boston è una bellezza classica che porta un vero tocco di fascino in ogni stanza. Questa pianta cresce meglio in un luogo fresco con elevata umidità e luce indiretta. Non solo è un tipo di felce molto facile da curare, ma come bonus aggiuntivo è anche sicuro per gli animali domestici.

cactus di natale

Il cactus di Natale (Schlumbergera)

Con fioriture infuocate a forma di tromba nel cuore dell’inverno, i cactus natalizi sono una vera aggiunta a qualsiasi casa.Offrono uno spettacolo molto grazioso in inverno con fioriture di vari colori. Queste piante grasse sono molto accomodanti: richiedono poche cure e si adattano facilmente a condizioni di scarsa illuminazione. Attenzione: se le sue foglie diventano rosse, significa che il cactus di Natale è troppo esposto al sole. Ama la luce ma senza sole diretto. È essenziale alternare periodi di luce e oscurità per favorire una bella fioritura. Ricorda inoltre di mantenere il terreno fresco con annaffiature regolari. E la buona notizia è che questa pianta non è tossica per gli animali.

platycerium

Felce corna di alce (Platycerium bifurcatum)

Un tipo di pianta aerea, questa felce cresce meglio se montata su una tavola e appesa a un muro per beneficiare dell’aria e dell’umidità. Con le sue fronde simili alle corna di un alce e la sua sagoma imponente, ha un aspetto piuttosto affascinante e intrigante. Come un’opera d’arte vivente, questa pianta è diventata molto popolare nella decorazione d’interni. Senza contare che non è affatto tossico o pericoloso per gli animali!

palma

La palma da salotto (Chamaedorea elegans)

Come suggerisce il nome, la palma da salotto è l’ultima pianta da interno. In grado di resistere a poca luce e basse temperature, questa palma cresce a grappolo con le sue foglioline verdi elegantemente arcuate che formano un baldacchino piumato. Produce anche piccoli fiori gialli simili alla mimosa, che si trasformano in piccole bacche. Originaria del Messico, soprannominata anche “palma nana”, questa pianta cresce all’ombra e al caldo. Cresce indoor ed è di facile manutenzione. È particolarmente rassicurante sapere che questa palma, che offre un vero tocco tropicale all’ambientazione, non farà male ai tuoi boli di pelo. Mettilo in una stanza luminosa e lascia asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra.

Leggi anche: 5 motivi per usare il bicarbonato sulle piante

pagnotta di faraona

Acetosa della Guinea (Hibiscus sabdariffa)

Aggiungere un tocco tropicale alla tua casa è un gioco da ragazzi con questa bella pianta. Prospera alla luce diretta. Anche se è difficile prendersene cura quando cresce al di fuori dei climi temperati, una volta che la addomestichi e sai come prenderti cura di lei correttamente, ti ricompenserà con fiori luminosi e appariscenti che sono perfetti per i tuoi animali domestici. . Chiamato anche “Karkade”, originario dell’Africa, questo tipo di Ibisco ha anche proprietà antinfiammatorie, analgesiche e toniche.

Clorofito

Pianta ragno (Chlorophytum)

Con foglie simili all’erba che si trascinano con grazia, la pianta ragno è molto resistente e in grado di crescere in un’ampia gamma di condizioni . Il suo fogliame variegato di crema forma lunghi nastri penduli ed elastici. Questa pianta resistente e repellente allo sporco è perfetta per essere appesa: germoglia minuscoli ragni che si avvolgono intorno alla pianta madre come se fossero su una tela. Fornire un minimo di luce senza sole diretto. Il vantaggio è che questa pianta tollera meglio la siccità rispetto all’acqua in eccesso. Ed è assolutamente sicuro per tutti i tuoi piccoli coinquilini!

Leggi anche: Versa la curcuma sulle tue piante e guarda cosa succede. Il rimedio preferito dai giardinieri esperti