Press ESC to close

5 cose che non dovresti mai pulire con il bicarbonato di sodio

Considerato un efficace prodotto per la pulizia, il bicarbonato di sodio è il tuo alleato per le pulizie domestiche. Non possiamo più contare i vantaggi di questa pulizia essenziale per strofinare, lavare e disinfettare. Tuttavia non è adatto per alcune superfici della casa. Ti diamo buoni motivi per non utilizzarlo in determinati casi.

Anche se il bicarbonato di sodio fa miracoli in casa, pulendo sia la cucina che il bagno, alcune superfici non resistono al suo potere abrasivo e possono deteriorarsi o danneggiarsi nel tempo. Allora cosa non dovresti mai pulire con questa polvere bianca?

Bicarbonato di sodio - fonte: spm

Superfici da non pulire mai con bicarbonato

Come i prodotti per la pulizia come l’aceto bianco e i cristalli di soda, che sono prodotti naturali per la casa, il bicarbonato di sodio è noto per essere efficace nel rimuovere macchie ostinate, sbiancare, lucidare le superfici, deodorare il frigorifero, sgrassare e combattere i cattivi odori o addirittura rimuovere le erbacce. Tuttavia, non è consigliabile utilizzarlo per pulire molte superfici.

– Non utilizzare bicarbonato di sodio per pulire il marmo

Le superfici marmorizzate non amano i prodotti acidi come aceto, limone o candeggina e ancor meno quelli meno abrasivi come il bicarbonato. Con questo prodotto, questo materiale  può diventare poroso e suscettibile di danneggiarsi nel tempo . Se quest’ultimo è entrato in contatto con il bicarbonato, sciacquatelo velocemente per evitare graffi o addirittura aloni bianchi. Scegli prodotti delicati e naturali per pulire questa superficie e ottieni un risultato convincente.

– Non pulire le superfici in vetro con bicarbonato di sodio

Sebbene questa polvere bianca sia efficace nel rimuovere piccoli graffi dalle finestre, non è consigliabile utilizzarla regolarmente. In questione, il suo potere abrasivo può paradossalmente graffiare la finestra. Per avere finestre impeccabili e impeccabili, opta per aceto bianco o acqua e giornale per lucidare le finestre.

Pulire le superfici in vetro

– Non pulire gli oggetti d’oro con bicarbonato di sodio

Che siano argento o oro, alcuni oggetti non devono essere puliti in alcun modo con bicarbonato di sodio. E per una buona ragione, il loro materiale può graffiarsi o indebolirsi. L’alternativa migliore è l’acqua saponata per pulire i tuoi oggetti d’oro o gioielli e pulirli dallo sporco. Immergeteli in una bacinella piena di acqua tiepida e sapone liquido. Lasciare agire per qualche minuto quindi risciacquare con acqua pulita. Asciuga con un panno morbido e pulito e vedrai che alla fine brilleranno di più.

Pulitura gioielli in oro - fonte: spm

– Evitare di pulire le superfici in legno con bicarbonato di sodio

Proprio come il marmo, anche il legno, sia grezzo che verniciato, può essere danneggiato dal bicarbonato. Lo strato sigillante utilizzato per proteggere gli oggetti in legno può essere eroso da prodotti abrasivi come il bicarbonato di sodio. Al posto della polvere bianca scegliete prodotti specifici per mantenere intatto lo strato protettivo del legno. Inoltre, alcuni oli essenziali possono ripristinare queste superfici con un panno pulito e donare loro una lucentezza cerosa.

– Vietare il bicarbonato di sodio durante la pulizia degli utensili da cucina in alluminio

In cucina, il bicarbonato di sodio è popolare ma su alcuni materiali come l’alluminio dovrebbe essere evitato. Gli utensili in alluminio possono quindi perdere il loro colore naturale. Sarebbe preferibile l’acqua saponata con sapone di Marsiglia o detersivo per piatti per donare lucentezza a questi preziosi utensili da cucina.

Ora sei avvisato dell’uso improprio del bicarbonato di sodio per pulire determinate superfici. Sebbene sia un prodotto domestico eccezionale, il suo utilizzo potrebbe essere limitato.