Vuoi far germinare i semi e non sai come? Ottenere nuovi germogli non è scienza missilistica… Ti riferisci a una tecnica usata da giardinieri esperti che è semplice ed efficace senza richiedere molte risorse? Semi, un bicchiere d’acqua e pazienza, è tutto ciò di cui hai bisogno… Ti diciamo tutto.

La germinazione è un passo importante per promuovere i giovani germogli e ottenere piante vigorose. Per far germogliare facilmente i tuoi semi, ecco un suggerimento utilizzato dai professionisti del giardinaggio.

5 motivi per immergere i semi in acqua prima della semina: come far germogliare un seme il più velocemente possibile

Ti stai chiedendo come funziona questa tecnica? Immergere i semi in acqua prima della semina è una tecnica che permette di seminare con successo nell’orto o in giardino. Riuscirai sicuramente a raccogliere i semi e ad ottenere nuove piante. Ecco 5 motivi per cui dovresti adottare questo consiglio di giardinieri esperti che pochi conoscono!

Leggi anche: Il trucco per avere un numero infinito di gerani da uno stelo senza spendere un soldo

Semi

 

1 – Mettere a bagno i semi per rompere la loro dormienza e innescare la germinazione

I semi germinano quando non sono più dormienti. Immergere i semi in acqua aiuta i tuoi semi a uscire dalla dormienza e quindi a germogliare più velocemente. I semi hanno bisogno di umidità per germogliare. Il loro fabbisogno di umidità varia da seme a seme. Quando la pioggia fornisce abbastanza umidità intorno ai semi, iniziano a germogliare.

Germinazione dei semi

 

2 – Perché immergere i semi in acqua? Accelera la germinazione…

Questo accelera la loro germinazione prima di piantarli nel terreno, soprattutto utilizzando acqua calda. Infatti, affinché il processo di germinazione abbia successo, hanno bisogno non solo di umidità, ma anche di calore. Per quello ? Perché i semi hanno la capacità di percepire la temperatura che impedisce loro di germogliare quando è ancora freddo. Le basse temperature possono danneggiare i nuovi germogli ancora fragili. Detto questo, utilizzando acqua calda, fornisci alle piante l’ambiente perfetto per accelerare la germinazione.

Germinazione dei semi-1

 

3 – Aumentare la possibilità di germinazione

Non tutti i semi possono germogliare e mentre alcuni possono farlo senza ammollo, l’ammollo aumenta il tasso di germinazione. Per avere un risultato, potrebbe essere necessaria la fase dell’acqua.

Mettere a bagno i semi

 

4 – Mettere a bagno i semi per rimuovere gli inibitori della germinazione

I semi sono circondati da inibitori della germinazione. Queste sostanze chimiche o naturali servono ad impedire o ritardare la germinazione dei semi, soprattutto quando sono ancora all’interno del frutto o dell’ortaggio, oppure quando sono conservati.

Questi inibitori possono essere lavati via naturalmente dal vento o dalla pioggia, ma può volerci del tempo. Immergere i semi in acqua aiuta a liberarsi di tutte le sostanze che inibiscono la germinazione.

5 – Mettere a bagno i semi per rompere le loro difese naturali

I semi sono abituati a essere maltrattati prima della semina. Sono soggetti a shock esterni come vento, pioggia o anche animali che possono ingerirli. Questo è il motivo per cui molti semi hanno un guscio esterno duro. Ciò fornisce loro una buona resistenza a questi fattori esterni. Quindi vuoi eliminare le loro difese naturali e accelerare la germinazione? Immergili nell’acqua.

Come immergere i semi per promuovere una nuova crescita e ottenere piante vigorose?

Per immergere con successo i semi, ecco come puoi farlo:

  1. Apri il pacchetto di semi e immergi i semi in una ciotola pulita e poco profonda che contenga acqua tiepida o calda. Un consiglio: evitare di bollire l’acqua. Anche temperature molto elevate non sono tollerate dalla maggior parte dei semi e possono inibire la germinazione. I semi devono essere completamente ricoperti d’acqua;
  2. Posiziona la ciotola vicino a una finestra. Secondo  Kevin Spiritu , fondatore di Epic Gardening, un sito che aiuta gli appassionati di giardinaggio a imparare a coltivare le piante, se immergere i semi li aiuta a germogliare, è perché stai replicando le condizioni naturali a cui i semi potrebbero essere esposti, vale a dire il tempo piovoso e la luce del sole .
  3. Lascia i semi in ammollo per 8-24 ore. Il tempo di ammollo dipende dai tuoi semi. Per quello ? Perché quando sono grandi con la buccia spessa, dovranno essere immersi in acqua più a lungo dei semi piccoli con la buccia sottile. Tuttavia, i semi non devono essere tenuti in acqua per più di 24 ore.
  4. Dopo l’ammollo, pianta i tuoi semi senza indugio, nel terreno umido. Assicurati di mantenere il terriccio inumidito fino a quando i semi non sono completamente germinati. Infatti, se le lasci asciugare dopo averle tolte dall’acqua, potrebbero non completare il processo di germinazione.

Suggerimento bonus: se i tuoi semi sono avvolti in uno strato molto duro, puoi usare una tecnica chiamata scarificazione dei semi. Questo rompe il rivestimento del seme, che è un involucro protettivo che circonda il seme. È questo involucro esterno che permette al seme di conservarsi a lungo e di mantenersi intatto, soprattutto quando le condizioni climatiche non sono favorevoli alla germinazione. I giardinieri che hanno fretta ricorrono alla scarificazione per accelerare la germinazione dei loro semi. Questa operazione consiste nell’indebolire il tegumento spesso del seme, prima di immergerlo in acqua. Puoi usare la carta vetrata per questo. Sii gentile quando rompi questo strato duro per evitare di danneggiare i tuoi semi.

Semi galleggianti o affondanti. Come fai a sapere se un seme è buono da seminare?

Semi in acqua

 

Vuoi sapere se il tuo pacchetto di semi è ancora valido? Basta eseguire un semplice test per scoprire se sono ancora buoni da seminare. I semi hanno una durata di conservazione. Questo consiglio di giardinieri esperti ti permetterà di testare il potere germinativo dei tuoi semi prima della semina. In questo modo eviterai di avere semine fallite. Ecco i passi da seguire.

  1. Riempi un bicchiere d’acqua;
  2. Aggiungi i tuoi semi ad esso;
  3. Lasciateli macerare per qualche minuto. I semi galleggianti dovrebbero essere scartati. Mantieni solo quelli che affondano.

Si noti che questo test non funziona per tutti i semi. I semi leggeri galleggiano naturalmente, quindi i semi piccoli sono l’eccezione a questa regola. Quindi non confondere i grandi con i piccoli… Ecco!

Zucca, zucchine, piselli o carote… Quali semi devono essere messi a bagno prima della semina?

L’ammollo dei semi è una tecnica efficace per semi grandi, semi rugosi e quelli con una spessa buccia protettiva. Immergerli in acqua facilita questo passaggio essenziale per la crescita di nuove piante .

Detto questo, ecco i semi che puoi immergere nell’acqua.

  1. Le barbabietole
  2. I piselli
  3. cetrioli
  4. zucche
  5. Fagioli
  6. zucche

I semi piccoli sono meno buoni da usare e poi sono difficili da maneggiare quando sono bagnati. Ecco alcuni esempi di piccoli semi che non dovrebbero essere messi a bagno in acqua.

Leggi anche: Le casalinghe intelligenti non gettano mai le spugne per i piatti, ecco perché

  1. Ravanello
  2. Carote
  3. Basilico
  4. Lattuga
  5. chia

Per quanto tempo devono essere messi a bagno diversi tipi di semi?

Tipo di semeTempo di ammollo
Semi di girasole6-8 ore
semi di zucca6-8 ore
mandorle8-12 ore
Anacardi2-4 ore
semi di sesamo6-8 ore
Semi di lino2-4 ore
Semi di chia15-30 minuti
Semi di fieno greco8-12 ore
Semi di senape6-8 ore
Semi di ravanello8-12 ore
fagioli verdi8-12 ore
Lenticchie verdi8-12 ore
Lenticchie di corallo2-4 ore
Ceci12-24 ore
Semi di quinoa2-4 ore

Grazie a questo semplice metodo, faciliterai la germinazione dei tuoi semi e renderai la tua prima semina un successo.  I semi richiedono tempo per germogliare. Non hanno più bisogno di condizioni ideali per questo, vale a dire umidità e calore. Se li immergi in acqua calda, fornirai loro un ambiente favorevole alla loro germinazione. Cosa aspetti a provare questo trucco da giardinaggio?

Leggi anche: Metti una palla di carta stagnola sulle tue piante: eliminerai per sempre 6 problemi