La cucina è solitamente uno dei luoghi della casa in cui si condensano i cattivi odori. Che sia nel frigorifero, nel lavello, nella pattumiera, nel forno o nell’ambiente stesso, c’è sempre un odore sgradevole da combattere. E più questi odori si accumulano in cucina, più è probabile che imbalsamino tutta la casa. Poi sentiamo una sensazione di soffocamento a casa.

Che provengano dal forno, dallo scarico, dal frigorifero o dal piano cottura, questi odori vanno assolutamente eliminati per tempo per evitare che l’aria in cucina diventi irrespirabile.

Poiché trascorriamo molto tempo in questa stanza, è urgente trovare una soluzione radicale. Lo sapevi che per garantire aria pulita e salubre nella tua cucina, a volte basta installarci un piccolo impianto?

Leggi anche: 27 piante repellenti per zanzare e mosche da avere in casa nel 2023

Infatti, al di là della loro estetica accattivante, alcune piante da interno sono note per la loro azione disinquinante. Non sono quindi lì solo per abbellire una stanza, hanno soprattutto la capacità di purificare e rigenerare l’aria dell’ambiente, di filtrare le tossine e di assorbire i cattivi odori.

Scopri 6 superbe piante che possono sia portare un tocco di verde nella tua cucina sia eliminare tutti quegli odori sgradevoli.

la lingua della suocera

la lingua della suocera

Dal suo nome botanico Sansevieria, ma comunemente soprannominata “Lingua di suocera” per la consistenza coriacea delle sue grandi foglie, questa pianta succulenta e disinquinante è ideale per purificare l’aria. Secondo diverse ricerche, assorbe più di 100 sostanze nocive dall’aria, tra cui monossido di carbonio, formaldeide, ossido nitrico, benzene e xilene. Quindi, trasformando questi elementi chimici in ossigeno e regolando l’umidità ambientale, fa bene alla nostra salute. Come bonus, questa pianta è robusta, resistente e molto poco esigente nella sua manutenzione. Posizionalo ovunque nella tua cucina. Sebbene cresca meglio in luoghi soleggiati, la lingua di suocera non ha particolari esigenze di coltivazione.

Aloe Vera

Aloe Vera

Questa è la pianta di cui tutti parlano. E per una buona ragione, è particolarmente apprezzato per le sue numerose virtù nel mondo della cosmesi. Dalla pelle ai capelli, sul mercato si stanno moltiplicando i prodotti a base di Aloe Vera. Ma oltre alle sue proprietà idratanti, cicatrizzanti e ammorbidenti, questa succulenta è ottima anche per purificare l’aria di casa. Assorbe sostanze tossiche per rendere l’aria più pulita e sana. In particolare, rimuove il benzene e la formaldeide. Senza contare che assorbe anche tutte le onde elettromagnetiche emesse da alcuni dei nostri dispositivi, come laptop, wifi o microonde. Di sicuro, nella tua cucina, sarà il benvenuto! Sei allergico agli acari della polvere? Buone notizie, L’Aloe Vera è anche responsabile della rimozione della polvere dall’ambiente in cui è installata. E per finire: come pianta d’appartamento è molto facile da coltivare, non c’è bisogno di prendersene troppa cura! Infatti, questa pianta succulenta e resistente si adatta a tutti gli ambienti. Tutto quello che devi fare è fornirgli abbastanza luce perché fiorisca tranquillamente. Non tenerla lontana dal finestra  o su uno scaffale. Ricordati di annaffiarlo un po’ più spesso quando fa caldo, perché le sue foglie sono molto fragili e potrebbero rompersi.

Dracena

dracena

Questa pianta esotica si distingue per il gambo lungo e sottile e le foglie appuntite. Pianta detox per eccellenza per la tua casa, la Dracaena ben si adatta all’ambiente cucina: scaccerà tutti gli odori sgradevoli e assorbirà alcune sostanze tossiche, tra cui il tricloroetilene. Questa pianta disinquinante è anche responsabile della purificazione del fumo di sigaretta, dell’odore di vernice e di altri elementi volatili. Come bonus, questo cespuglio cespuglioso porta un vero esotismo nella stanza con le sue foglie a strisce verde-gialle. Non troppo esigente, necessita di una posizione abbastanza luminosa e di annaffiature regolari. Dovresti sempre tenerlo in un posto della cucina non particolarmente buio, poiché questa pianta necessita di luce solare diretta al mattino e indiretta al pomeriggio. Il colore brillante delle sue foglie, infatti, richiede un sufficiente apporto di luce naturale.

Epipremnum aureum

Epipremnum aureum

Conosciuta per i suoi steli lunghi e striscianti, questa pianta è ideale per assorbire l’umidità dall’aria in cucina causata dai fumi del piano cottura. Rimuove anche alcune sostanze nocive come la formaldeide che proviene dai tappeti e la vernice dai muri di casa. Questa bellissima pianta è molto apprezzata anche indoor poiché richiede pochissima manutenzione e pochissime annaffiature, soprattutto durante i mesi freddi. Puoi installarlo su una mensola in cucina, lasciando cadere le sue affascinanti foglie verso il basso, creando un meraviglioso profumo in tutto l’ambiente.

Filodendro

Questa  ppianta  si distingue per il suo fogliame molto decorativo: un cespo di foglie larghe con bordi lobati, sottili fusti rampicanti e la formazione di un tronco. Per purificare, il filodendro è l’arma perfetta. Assorbe tutti i tipi di sostanze tossiche come benzene, tricloroetilene e formaldeide. Vero purificatore d’aria, questa pianta elimina anche i cattivi odori lasciando l’ambiente profumato di un profumo dolce e fresco. Troverà un posto ideale su uno scaffale o sul pavimento. Lascialo crescere verso l’alto, ti permetterà anche di sublimare la tua cucina. In quanto pianta tropicale, per conservare il suo bel fogliame, il Filodendro ha bisogno di calore, luce e umidità. La cosa migliore sarebbe installarlo vicino a una finestra, a patto che non favorisca l’esposizione diretta al sole, poiché questo rischia di bruciarne le foglie. Innaffialo regolarmente in estate e nebulizzalo solo durante i periodi freddi.

Leggi anche: 20 piante da interno ideali per stanze poco illuminate

Il fico di gomma

Il Ficus Elastica, più comunemente soprannominato “Fico di gomma”, è una pianta d’appartamento molto popolare che si distingue per le sue grandi foglie verde lucido. Durante la fioritura, i suoi germogli di corallo sono dell’effetto più bello. Ci piace la sua eccellente resistenza, le sue dimensioni imponenti e la sua facilità di manutenzione. Purificatore d’aria, il fico di gomma pulisce perfettamente l’aria: le sue foglie possono eliminare anche più di 12 microgrammi di formaldeide all’ora! Sopportando scarsa luminosità e umidità, viene generalmente installato in angoli ombreggiati della casa. Cresce però più velocemente con una buona luce: troverà così posto in un angolo della cucina abbastanza luminoso dove la temperatura è leggermente più alta che altrove. Attenti alle correnti d’aria, non gli piace!

Attenzione:  tutte queste piante possono trattenere solo una piccola parte delle sostanze nocive presenti nell’aria. In caso di problemi di salute o allergie, consultare un esperto.

Leggi anche: 14 piante da interno disinquinanti ideali per la cameretta del bambino