Nella scelta delle piante da coltivare all’interno della propria abitazione bisogna assolutamente considerare l’ampiezza degli spazi in modo che sia ben proporzionata. Né troppo grande né troppo piccolo! Certo, dipende anche dai tuoi gusti: o vuoi caricare questo spazio di verde, o al contrario aspiri piuttosto a una decorazione più sobria con poche piante in angoli ben precisi.

Nel caso di piante alte, è fondamentale fare bene il calcolo, soprattutto in termini di altezza. Per evitare naturalmente che le tue piante si affollino nel soffitto o in un angolo molto stretto. Una volta che tutto è ben calcolato, non resta che godersi la bellezza di queste piante giganti che a volte superano i 2 metri di altezza. Per ispirarvi, ecco alcuni esempi di piante sontuose da installare in casa.

1. Candela

legno di candela

 

Una pianta arborea tropicale, il legno di candela si presenta come un arbusto con un tronco e rami ascendenti. Dall’aspetto maestoso, è una pianta resistente a tutti i climi, inverno molto freddo o estate molto secca. Facile da coltivare, questa pianta ama l’ombra, ma può anche essere esposta al sole. La sua particolarità: aiuta sempre a purificare l’aria nell’ambiente e rimane ideale contro il mal di gola. Installato in un vaso, il legno di candela può raggiungere i 3 metri e suscitare scalpore tra i visitatori.

Leggi anche: Per avere un raccolto abbondante, un amico giardiniere mi ha regalato questo trucchetto da applicare a inizio marzo

2. Il fico lira

fico lira

 

Questa pianta, di origine africana, è perfetta per riempire un angolo vuoto ma ben illuminato. In effetti, sorprende con le sue grandi foglie che risaltano magnificamente in una tonalità di verde piena di lucentezza. Il fico lira preferisce il sole al vento gelido del condizionatore. È quindi meglio installarlo in un angolo ben esposto alla luce del giorno. Certo, non produce fichi, ma il vantaggio è che dura a lungo, fino a 20 anche se ben mantenuto. In vaso raggiunge dai 3 ai 4 metri, impossibile non notarlo!

3. La palma di rafia

palma di rafia

 

Originaria del Madagascar, è una delle palme più apprezzate per la decorazione d’interni. Esposizione soleggiata o in mezz’ombra, il suo punto di forza è che resiste a tutte le condizioni atmosferiche. Installato in un grande vaso, può raggiungere fino a 4 metri. Facile da mantenere, dona immediatamente un tocco esotico all’ambiente. Fai spazio alle fantasticherie e scappa!

4. Il palmo della ventola

palmo a ventaglio

 

Dal suo vero nome “Livistona”, viene chiamata comunemente “Palma ventaglio” per via delle sue foglie che hanno appunto la forma di un ventaglio, molto diverse tra loro, con pieghe dettagliate, sono molto attraenti, vorremmo proprio andare a toccarle. Ma attenzione alla proboscide, che rischia di pungervi! Questa palma da interno si distingue facilmente per il suo fogliame cespuglioso verde scuro. Sebbene prosperi in un ambiente molto luminoso, non sopporta una lunga esposizione al sole e preferisce l’ombra parziale. Questa pianta è alta (fino a 3 metri in vaso) ma cresce molto lentamente, va annaffiata regolarmente.

5. Areka

Areca

 

Originaria anche del Madagascar, questa palma è anche nella lista delle preferite per la coltivazione indoor, portando un vero tocco allegro e un’atmosfera tropicale nella stanza. Di facile manutenzione, l’Areca ama la luce ma senza troppo sole per evitare di scottarsi il fogliame. Quindi solo poche ore di sole alternate a mezz’ombra. D’altra parte, questo palmo non supporta l’aria condizionata. Con il suo cespo fitto e il suo aspetto elegante, installata in un vaso, questa palma può crescere fino a 3 metri.

6. L’albero del drago profumato

Albero di drago profumato

 

Come suggerisce il nome, tanto per avvertirti, ha l’arte di profumare la stanza da sola. Questa pianta da interno verde ha un aspetto davvero originale: le sue foglie variegate sono semplicemente magnifiche, larghe e lucenti, che oscillano tra i toni del giallo e del verde chiaro.

È una pianta resistente e facile da curare. In termini di temperatura, la dracena profumata non è affatto capricciosa: può passare dal pieno sole, all’ombra parziale, passando per la luce diffusa, e può sopportare anche l’aria condizionata. In vaso raggiunge dai 3 ai 6 metri.

7. Il fico piangente

fico piangente

 

Molto venduto per le decorazioni d’interni, il fico piangente è molto interessante, poiché è uno dei tipi di piante che permettono di creare forme con i loro steli. Come certe piante come il bambù fortunato o la spada di Saint-Georges.

Sia in pieno sole che in mezz’ombra, si impone con orgoglio offrendo una bellezza speciale all’ambiente con le sue piccole foglie verdi e il suo aspetto di mini-albero. In vaso può crescere fino a 3 metri, ma se piantato in piena terra all’aperto, il fico piangente può superare anche i 15 metri di altezza. Degno di nota !

8. Il bastoncino d’acqua

Il bastoncino d'acqua

 

Secondo certe leggende metropolitane, questa specie vegetale porterebbe buone vibrazioni a casa tua… a patto che te la offrissero!

Al di là della fortuna che fornisce, femminile o maschile, il bastoncino d’acqua è molto bello da vedere e porterà una bella decorazione nello spazio in cui verrà posizionato. Uno spazio piuttosto ampio tra l’altro, visto che questa pianta può raggiungere anche i 5 metri

Infatti, crescendo diventa molto pieno, creando un aspetto voluminoso e imponente. Il bastoncino d’acqua ama l’ombra parziale e l’irrigazione nelle giornate calde.

Leggi anche: Non buttare via i gusci d’uovo: seminali in giardino, fanno miracoli

9. Euforbia a matita

Matita Euforbia

 

Molto decorativa, elegante e davvero carina da vedere, questa pianta sembra una succulenta. Ma non è affatto così. È anche abbastanza tossico e dovrebbe quindi essere tenuto  lontano da bambini e animali domestici . Fai anche attenzione a non entrare in contatto con il lattice al suo interno.

Di facile manutenzione, tollera perfettamente il pieno sole e l’ombra parziale. In vaso può raggiungere i 2 metri.

Leggi anche: Perché devo versare la candeggina sui fiori? Il trucco magico del mio giardiniere