Coltiva le piante in acqua in 5 semplici passaggi: esploriamo l’idroponica. Con i nuovi concetti di design, gli uffici o i luoghi pubblici sono spesso ben arredati con grandi vasi trasparenti contenenti tutti i tipi di piante. Inoltre, generalmente ci chiediamo se siano fiori freschi o artificiali. È davvero falso il più delle volte. Ma in realtà è del tutto possibile coltivare piante vere in questi vasi senza terra.

Questa tecnica è chiamata idroponica o idrocoltura. Oltre ad essere estetico, richiede meno tempo rispetto alla manutenzione di una pianta in vaso.

piante acquatiche

 

Ecco 5 passaggi per coltivare piante in acqua:

Materiali per l’idroponica

Questa tecnica prevede l’utilizzo di vasi trasparenti le cui dimensioni devono ovviamente essere compatibili con la pianta scelta.

Leggi anche: Come coltivare e prendersi cura della rosa di Natale?

Puoi anche procurarti un rilevatore di livello dell’acqua, in quanto è necessario che sia sempre presente in grandi quantità.

Avrai bisogno di argilla espansa, che sostituirà completamente il terreno, questa è la caratteristica principale dell’idroponica. Puoi aggiungere fertilizzante granulato e alcuni ciottoli decorativi. Non metterne troppo neanche per dare la possibilità alle radici di svilupparsi bene.

Coltiva le piante in acqua

Quasi tutte le piante possono beneficiare di questo tipo di coltivazione, ad eccezione di alcune piante grasse. Ad esempio, l’aloe vera è perfetta per l’idroponica, così come il rosmarino  , l’ibisco e le talee.

Leggi anche: Agosto è il mese perfetto per coltivare queste 4 piante in vaso da tenere sul balcone

cultura dell'idrofonia

 

Come coltivare in idroponica?

Ora che abbiamo tutti gli elementi per creare il nostro meraviglioso angolo verde, vediamo come procedere.

Andiamo per gradi:

  • Aggiungi uno strato sottile di ciottoli decorativi sul fondo della pentola .
  • Riempite il vaso d’acqua, metteteci dentro l’argilla espansa e, se necessario, i granuli di concime.
  • Il composto dovrebbe occupare circa i 2/3 della pentola.
  • Aggiungere la pianta ,facendo attenzione a non danneggiare le radici.
  • Lavare via con acqua tutti i residui di terra presenti nelle radici.
  • Metti la pianta nel vaso di vetro che hai preparato e spingi le radici verso il basso con un bastoncino. Saranno nella posizione corretta quando tenterai di rimuovere la pianta dal vaso.

Infine, non ti resta che installare la pianta nel luogo che preferisci per arredare la tua casa!

Leggi anche: Come far crescere un albero di limone in una tazza?