L’alloro è una pianta originaria dell’area mediterranea utilizzata da secoli in cucina e in medicina.

Come ottenere l’olio di alloro

Avrai bisogno:

  • una pentola
  • olio d’oliva
  • un cucchiaino di origano secco
  • un cucchiaino di pepe nero macinato
  • 2 foglie di alloro
  • un quarto di cucchiaino di pepe di cayenna (facoltativo)
  • un barattolo

Le foglie di alloro vengono schiacciate per far sì che sprigionino i loro profumi, poi mescolate con l’olio e lasciate cuocere a fuoco lento per circa mezz’ora. Aggiungere gli altri ingredienti e mescolare bene.

Trasferisci l’olio in un barattolo ermetico e conservalo in un luogo fresco e buio. Può essere utilizzato per 6 mesi.

Per cosa può essere utilizzato l’olio di alloro?

Quest’olio può essere utilizzato in gastronomia, come rimedio naturale contro il mal di testa o altri disturbi, ma il suo utilizzo più noto è l’aromaterapia.

L’olio essenziale ha proprietà calmanti e curative che funzionano se usato in un diffusore o anche annusando il contenitore.

Inoltre, l’olio essenziale di alloro può essere utilizzato anche per massaggiare le zone doloranti per alleviare la tensione muscolare o il mal di testa.

Un altro modo di utilizzare l’olio di alloro è per la pulizia, avendo proprietà antibatteriche e antifungine, ma anche un odore estremamente gradevole. Pertanto, può essere utilizzato per pulire e disinfettare le superfici, eliminando i batteri. Inoltre è possibile aggiungerne qualche goccia in lavatrice per donare ai vestiti un profumo di fresco.

Come consumare l’olio di alloro

Questo olio ha un gusto molto forte, quindi si consiglia di diluirlo con acqua prima del consumo. Può essere aggiunto all’acqua, al tè o ai succhi, in piccole quantità, apportando numerosi benefici all’organismo: riduce l’infiammazione e il dolore, migliora la digestione, riduce lo stress e l’ansia e rafforza il sistema immunitario .