La lavastoviglie è diventata un elettrodomestico essenziale per la maggior parte delle famiglie. È pratico, facile da usare ed economico. Tuttavia, chi lo ha adottato non ne conosce tutte le caratteristiche e quindi non può ottimizzarne al massimo l’utilizzo.

C’è una funzione nel cassetto della lavastoviglie che ne renderà più facile l’utilizzo. Scopriamolo

Come aggiungere più piatti alla lavastoviglie?

Metti i piatti in lavastoviglie

Sul lato della griglia su cui vengono appoggiate le stoviglie è presente una piccola maniglia o un pulsante che permette di abbassare o alzare il livello del cassetto. Basta premerlo e spostare il cassetto verso l’alto o verso il basso. C’è una fessura nella griglia che consente di regolare la sospensione del cassetto.

Leggi anche : : Prima dell’uso, metti la padella sulla porta della lavastoviglie. Questo evita un fastidioso problema

Un video postato su Youtube spiega in immagine la tecnica per utilizzare il pulsante e cambiare la posizione del cassetto portapiatti in modo semplice.

Si noti che questa funzione è inclusa anche nel manuale utente allegato alla lavastoviglie al momento dell’acquisto. Tuttavia, in realtà poche persone conoscono questo pulsante  che abbassa il cassetto.

Come regolare l’altezza dei cestelli della lavastoviglie

Errori da evitare quando si passa attraverso la lavastoviglie

Lavare i piatti prima di metterli in lavatrice

Lava i piatti

È molto comune lavare i piatti prima di metterli in lavastoviglie, usiamo anche spugna e detersivo ma non è necessario.

Se è vero che i resti di cibo devono essere rimossi, non è necessario lavarli prima di inserirli in questo apparecchio. Normalmente il dispositivo si occupa di rimuovere i resti di cibo, poiché dispone di un filtro per questo. Se la lavastoviglie non pulisce correttamente, potrebbe essere perché ha un guasto o il filtro deve essere pulito.

Pensare che tutte le lavastoviglie siano uguali

Quando acquistiamo una lavastoviglie , pensiamo che siano tutte simili. La realtà è ben diversa, ogni elettrodomestico è unico ed è necessario leggere le raccomandazioni del produttore e conoscere la corretta disposizione di stoviglie e posate.

La maggior parte delle lavastoviglie ha un cestello per appoggiare le posate e possiamo inserirlo senza doverlo prima lavare. Pertanto, se vogliamo che il lavaggio sia efficace, è importante utilizzare correttamente il dispositivo.

Leggi anche: Perché le casalinghe intelligenti mettono il limone nella spugna per lavare i piatti? Cambia tutto

Al giorno d’oggi, la maggior parte delle posate può essere lavata in lavastoviglie, ma se sono fatte di materiali diversi come l’argento o l’acciaio inossidabile, è meglio metterle in cestini separati. Nel caso di posate in argento, è meglio rimuoverle prima che inizi il processo di asciugatura per evitare di danneggiarle. In caso di dubbio, possiamo sempre provare a mettere una parte in lavastoviglie per vedere se il materiale non si deteriora. Inoltre, va ricordato che gli elementi in legno non devono essere messi in lavastoviglie.

È importante conoscere tutte le funzioni di una lavastoviglie o di qualsiasi altro elettrodomestico prima di utilizzarla per evitare di danneggiare l’apparecchio e gli oggetti in essa contenuti, ma anche per ottimizzarne al massimo l’utilizzo.

Leggi anche: Non avviare la lavastoviglie con il programma eco: ecco i danni che potrebbe causare