Se siete appassionati di cucina mediorientale, dovete assolutamente provare a casa questa ricetta del pane libanese, comunemente noto come pane pita. Grazie a due soli ingredienti, potrai vedere l’impasto gonfiarsi durante la cottura. Scopri questa incredibile tecnica!

Il pane arabo o pane pita saltato in padella è una ricetta che accompagna piatti essenziali come il famoso Hummus, il delizioso shawarma o l’impareggiabile insalata fattouche. Si prepara a casa in pochi minuti. Ma non è tutto. Mescolando due famosi ingredienti si può osservare un rigonfiamento della pasta, fenomeno che si verifica durante la cottura.

Quali sono dunque gli ingredienti segreti che fanno gonfiare l’impasto del pane libanese?

Due ingredienti permettono di raddoppiare il volume del pane pita, l’elemento chiave che accompagna molti piatti conosciuti nel mondo arabo. Per sperimentare il fenomeno, dovrai preparare la ricetta come segue:

Leggi anche: VIDEO: L’uomo dà i risultati del test di paternità alla fidanzata che dimostra che lei lo ha tradito e ha dato alla luce il bambino di qualcun altro

Pane pita, una ricetta di pasta che si gonfia senza lievito

pane pita

La ricetta del pane pita è semplice da realizzare, ci vorranno solo 20 minuti. Senza l’utilizzo del lievito, questo impasto libanese riuscirà a gonfiarsi durante la cottura. Ecco gli ingredienti principali di cui avrai bisogno:

  • 25 cl di acqua;
  • 300 g di farina;
  • 1,5 cucchiaini di sale.

In una ciotola iniziamo a mescolare il sale e la farina. Aggiungere gradualmente l’acqua, mescolando gli ingredienti a mano. Continuate ad impastare per 5 minuti fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Da quel momento in poi, dovrai solo dividere l’impasto in 6 parti sotto forma di palline uniformi. Lasciare sul fuoco sotto una padella e con l’aiuto di un mattarello stendere la pasta formando dei dischi di 3 mm di spessore. Quindi, senza utilizzare grassi come burro o olio, adagiare la preparazione sullo strumento preriscaldato e cuocere per 40 secondi da un lato poi dall’altro. Così facendo, sarete sorpresi di osservare un aumento di volume in pochi secondi, senza nemmeno dover ricorrere al lievito. Questo rigonfiamento permette di ottenere la famosa tasca per realizzare succulenti panini a base di falafel e verdure crude o gli impareggiabili shawarma o gyros libanesi e molti altri.

Leggi anche: Troppo stressato dalla paternità, questo padre single vuole abbandonare suo figlio

Un impasto ben idratato consente una tasca voluminosa durante la cottura

Pane pita in padella

Mentre preparate in casa la ricetta del pane libanese, sarete senza dubbio curiosi di individuare l’ingrediente o il procedimento che consente la lievitazione dell’impasto. Una cosa è certa,  una delle condizioni per una ricetta ben riuscita è preparare un impasto molto idratato.  Per questo è necessaria una miscela di acqua e farina. Evitare di seccare l’impasto aggiungendo farina  durante l’impasto. Sebbene all’inizio l’impasto sia appiccicoso, è necessario mantenere un alto livello di umidità. Infatti, minore è la quantità di acqua, minore sarà il vapore, che non aiuterà il pane a lievitare durante la cottura. Inoltre, una delle altre condizioni da rispettare per ottenere una tasca al centro del pane è quella di preriscaldare la padella a fuoco vivace per almeno dieci minuti. Questo passaggio permetterà all’acqua contenuta nell’impasto di trasformarsi rapidamente in vapore. Così facendo, potrai realizzare la tua ricetta come un professionista e ottenere un volume interessante per farcire il tuo pane in seguito.

Come avrete capito, bastano solo due ingredienti per aumentare il volume del pane pita. Una volta pronto, questo pane può essere conservato  nel congelatore per un massimo di 3 mesi. Puoi toglierlo in qualsiasi momento e metterlo in forno per qualche minuto prima di mangiarlo. Non esitate a condividere questa esperienza con i più piccoli che saranno lieti di osservare questo fenomeno.

Leggi anche:I bambini si ustionano di terzo grado dopo aver giocato con lo slime