Regalare orchidee è chic e sofisticato! Le orchidee sono generalmente apprezzate per la loro bellezza e longevità, il che le rende un regalo ideale o semplicemente una bella pianta da avere in casa! Scegliere di regalare un’orchidea è una scelta responsabile e sostenibile. A differenza di altri fiori recisi, un’orchidea può vivere a lungo se adeguatamente curata e coltivata con cura.

A seconda del colore e della varietà, le orchidee possono avere significati diversi. Le rose possono rappresentare amore e gratitudine, mentre quelle bianche simboleggiano innocenza e purezza. I gialli, invece, possono evocare felicità e successo. Ma quanto possono durare e soprattutto come si possono propagare le orchidee da steli fiorali? Vi sveliamo tutto in questo articolo!

Bellissime orchidee finali

 

Come propagare le orchidee?

Per moltiplicare con successo le tue orchidee partendo da steli fiorali, devi soprattutto essere paziente… Perché sì, anche se sembra semplice da eseguire, questa tecnica può essere delicata e soprattutto dispendiosa in termini di tempo! Quindi giardinieri in erba, la pazienza è la chiave…

Leggi anche: Ecco cosa succede quando un cactus cresce in casa tua

Per avere dei bei fiori , devi assicurarti di prendertene cura e coccolare le tue nuove piante fornendo loro  le cure necessarie per permettere loro di fiorire a pieno! Di seguito riveliamo un consiglio chiave e i passaggi che devi seguire per aiutarti a ottenere una nuova crescita rinvigorente delle orchidee!

Propagazione delle orchidee: come far crescere le orchidee dai gambi dei fiori?

Ogni orchidea è unica e può richiedere cure speciali. Per la moltiplicazione di un’orchidea è quindi importante monitorare la tua pianta durante questa fase e adattare le cure in base alle sue specifiche esigenze affinché goda di buona salute.

Per propagare le orchidee dai gambi dei fiori, possiamo utilizzare diversi elementi. Uno dei trucchi che funziona meglio è usare la buccia di mezza patata. Questa sostanza organica è molto efficace nello stimolare la rapida crescita dei germi.

orchidee rosa finali

 

Come tagliare con successo un’orchidea per moltiplicare la fioritura?

Ecco le istruzioni per usarlo correttamente:

  • Prendete la buccia e mettetela in un frullatore con 200ml di acqua.
  • Filtrare il preparato e scegliere gli steli fiorali delle piante in crescita. È necessario sceglierle bene perché sono quelle che riceveranno i nutrienti presenti nella buccia della patata.
  • Prendete uno stelo con tanti piccoli germogli e tagliatelo trasversalmente con un taglierino.
  • Metti il ​​gambo in un barattolo di vetro e versaci dentro il succo di patate. Lasciare che il gambo assorba i nutrienti necessari per 20 minuti.
  • Versare un cucchiaino di cannella in un bicchiere.
  • Aggiungere un po’ di acqua calda e mescolare per sciogliere la cannella.
  • Filtrare il liquido risultante e aggiungere 0,05 litri di acqua.
  • Imbevete un batuffolo di cotone con questa soluzione e strofinate delicatamente il gambo precedentemente messo nell’acqua con il succo di buccia di patata. Questo ti permetterà di disinfettare correttamente la tua orchidea.
  • Sigilla entrambe le estremità del bastoncino con la fascia di una candela.
  • Quindi posiziona il muschio in un vaso di plastica.
  • Bagnare con acqua aromatizzata alla cannella.
  • Posizionare l’asta sigillata sopra la schiuma.
  • Coprilo con una pellicola trasparente per mantenere l’umidità.
  • Quindi, utilizzando uno stuzzicadenti, praticare dei fori nella pellicola di plastica per consentire una buona circolazione dell’aria.
Trattamento e cura delle foglie di orchidea finale

 

In quali condizioni funziona una talea di orchidea e stimola la propagazione della pianta?

Assicurarsi di posizionare la teglia in un luogo fresco e ben illuminato, in una stanza con una temperatura di circa 25°C. La pianta non deve assolutamente essere esposta alla luce solare. Prenditi il ​​tempo per controllare continuamente il livello di umidità del terreno e innaffia regolarmente la tua  orchidea con acqua.

Dopo solo un mese vedrai il risultato: la pianta inizierà a germogliare e sullo stelo appariranno dei piccoli germogli! La germinazione della pianta richiede un’irrorazione regolare per mantenere lo stelo costantemente umido e stabile. Potete quindi trapiantare le orchidee in un substrato adatto, cospargerle di muschio per favorirne la crescita e la fioritura. Puoi trasferire la pianta all’esterno con il suo vaso.

Dopo 4 mesi, ti ritroverai con una bellissima orchidea, con foglie e radici tonificanti. Ci ringrazierai!

Prenditi cura della tua ultima orchidea

 

Si può tagliare una foglia di orchidea?

Sì, rimuovendo la foglia da una pianta adulta e sana. Si tratta di separare la foglia con un pezzo di gambo utilizzando cesoie disinfettate. Asciugare la foglia per 8 ore, quindi lubrificare con un preparatore di radici. Sciogliere una pastiglia di carbone attivo in un bicchiere d’acqua, quindi immergere l’asta nella soluzione.

Ecco un altro modo per tagliare un’orchidea che puoi guardare nel video qui sotto

Come rinvasare più tardi dopo aver tagliato un’orchidea?

Il rinvaso della pianta è necessario per permetterle di svilupparsi meglio. Per fare ciò, devi prima:

Scegli il vaso giusto

Il vaso non dovrebbe essere né troppo piccolo né troppo grande. Il diametro dovrebbe superare leggermente quello del vaso iniziale.

Leggi anche: Come proteggere le piante in inverno? Un giardiniere esperto ha rivelato questi 4 suggerimenti

Scegli il substrato adatto all’orchidea

Si chiama “Terra Orchidea” ed è la più adatta in quanto ricca di corteccia di pino marittimo.

La tecnica per rinvasare correttamente l’orchidea

  1. Inizia rimuovendo delicatamente l’orchidea dal vaso iniziale per non rompere le radici;
  2. Districare quest’ultimo con un risciacquo in modo da eliminare i pezzi di terra attaccati, che possono impedire alla pianta di respirare all’interno del vaso;
  3. Installa la pianta nel suo nuovo vaso;
  4. Aggiungi un mix di corteccia fresca attorno alla pianta;
  5. Innaffia la tua pianta e dopo una settimana o due, annaffia di nuovo.

Come avrai capito, con un po’ di pazienza e attenzione, questo metodo di propagazione delle piante ti permetterà di creare nuove orchidee partendo da steli fiorali già esistenti. Non vediamo l’ora di vedere il risultato!

Leggi anche: Come allestire un giardino giapponese in casa?