Press ESC to close

Come pulire la lavatrice con le pastiglie per lavastoviglie?

Per eliminare le macchie ostinate e avere un bucato pulito e con un buon profumo, la maggior parte di noi tende a optare per i detersivi acquistati nei supermercati. Ma questi prodotti contengono sostanze chimiche dannose per il corpo e per l’ambiente. Tuttavia, ci sono molti consigli della nonna che si sono rivelati efficaci per eliminare le macchie ostinate ed eliminare i cattivi odori. In questo articolo scopri perché dovresti mettere le pastiglie per lavastoviglie nella lavatrice.

Prendersi cura della propria casa significa pulirla regolarmente, spolverarla e preservare mobili ed elettrodomestici. Sfortunatamente, alcune persone trascurano la manutenzione dei loro oggetti di uso quotidiano finché la loro qualità non peggiora. La lavatrice è una di quelle apparecchiature essenziali che possono deteriorarsi a causa dell’usura e del calcare. Per fortuna esiste un consiglio semplice, pratico ed efficace che permette di pulire la lavatrice.

Dove mettere le pastiglie per lavastoviglie nella lavatrice?

Pastiglie per lavastoviglie in lavatrice

Con il passare del tempo la lavatrice può intasarsi ed emanare cattivi odori. Il bucato appena estratto può avere odore di muffa o di muffa. A volte la qualità della lavatrice peggiora a causa della mancanza di manutenzione o di un uso improprio. In Australia, un consiglio per la pulizia della lavatrice è diventato rapidamente virale.

Utilizzo di 2 pastiglie per lavastoviglie per una pulizia profonda

Il trucco sta nel mettere due pastiglie per lavastoviglie nel cestello della lavatrice e poi eseguire un ciclo di pulizia per mantenere pulito l’elettrodomestico. Ma dopo aver messo una compressa nella lavatrice , alcune persone hanno notato che l’acqua scaricata non era molto sporca. Tuttavia è stato possibile pulire la lavatrice e gli odori sono diminuiti.

Ma visto il successo di questo metodo, alcune persone hanno affermato che per ottenere i migliori risultati non dovresti usare una compressa, ma quattro.

Elimina le impurità

Inserendo queste quattro compresse nel cestello e scegliendo il programma più caldo, la lavatrice verrà pulita in modo ottimale.

“Wow, quattro compresse e un lavaggio a 95 gradi sono fantastici!”, ha detto Stacey, un membro del gruppo Facebook Mums Who Clean. Questo consiglio dovrebbe essere fatto una volta ogni due settimane per mantenere la lavatrice e avere un bucato di qualità senza odori sgradevoli.

Un altro membro dello stesso gruppo, di nome Jenny, ha spiegato di aver scelto un ciclo di lavaggio di 1,5 ore a 95 gradi e di aver ottenuto risultati impressionanti. L’acqua sporca è stata scaricata dalla lavatrice e i cattivi odori sono scomparsi.

Acqua sporca scaricata dalla lavatrice

Diversi utenti hanno notato che fuoriesce acqua sporca dalla lavatrice dopo aver inserito le pastiglie per lavastoviglie , il che dimostra chiaramente che è stata raggiunta una pulizia ottimale.

6 motivi per cui la lavatrice può avere un cattivo odore

Dopo diversi utilizzi, la lavatrice e il bucato potrebbero emanare un cattivo odore . Questo elettrodomestico può sporcarsi e puzzare per vari motivi:

  1. La biancheria sporca viene lavata a una temperatura troppo bassa, che non è sufficiente per uccidere i batteri. Questi poi si accumulano nel cestello e causano odori sgradevoli.
  2. Durante il lavaggio a basse temperature, il detersivo e l’ammorbidente hanno difficoltà a sciogliersi, il che può finire per intasare la macchina.
  3. Se si chiude l’oblò della macchina dopo aver estratto la biancheria umida, il cestello non si asciugherà e ciò potrebbe causare odori sgradevoli.
  4. La biancheria pulita e umida lasciata per lungo tempo nella macchina può favorire la proliferazione di batteri e sviluppare odori sgradevoli.
  5. La mancata pulizia delle guarnizioni del fusto può provocare un accumulo di rifiuti, residui e batteri.
  6. Se non viene pulito regolarmente, il cassetto del detersivo può intasarsi

Consigli per evitare che i cattivi odori fuoriescano dalla lavatrice

Esistono diversi modi per pulire la lavatrice e farla sembrare nuova. Ma dopo averlo pulito, dovrai assicurarti di mantenerlo regolarmente ed evitare alcuni errori comuni. Ecco i nostri consigli per evitare che la lavatrice si intasi e si formino odori sgradevoli:

  • Lasciare aperta la porta tra le macchine. Se lo chiudi completamente, potrebbe non asciugarsi e subire un accumulo di batteri responsabili di cattivi odori.
  • Tenere aperto il cassetto del detersivo dopo il lavaggio per accelerare l’asciugatura.
  • Usa una spugna per pulire il cassetto della biancheria se noti residui di detersivo o ammorbidente.
  • Se il bucato pulito odora di umido o di muffa, non esitare a optare per ingredienti naturali che tengono lontani i cattivi odori. Puoi far funzionare un’altra macchina aggiungendo bicarbonato di sodio al detersivo. Si consiglia inoltre di mettere l’aceto bianco nel cassetto dell’ammorbidente per mantenere il bucato profumato di pulito e fresco.
  • Al termine del ciclo di lavaggio, togliere immediatamente il bucato dalla lavatrice.
  • Non mettere troppi detersivi nella lavatrice per evitare di intasare la lavatrice.

6 consigli della nonna per prenderti cura del tuo bucato

Per avere vestiti, asciugamani, lenzuola e federe puliti, alcune persone optano per vari accorgimenti . Ciò vale soprattutto per la biancheria bianca che dopo numerosi lavaggi può ingiallire e perdere la sua lucentezza. Per preservare la qualità del bucato ed eliminare le macchie ostinate, alcuni ingredienti naturali possono rivelarsi formidabili:

1. Limone

Il limone è un ingrediente molto efficace per rimuovere le macchie più ostinate che possono sporcare i vestiti. Ricco di acido citrico, questo agrume è uno dei prodotti ecologici da utilizzare per pulire tutta la casa. Infatti, il succo di limone agisce come un delicato agente sbiancante naturale. Se hai macchie gialle causate dal sudore o dal deodorante, saprai che sono difficili da rimuovere dai vestiti bianchi. Ma non preoccupatevi, basta mettere qualche goccia di succo di limone su ogni macchia e lasciare agire per una ventina di minuti. Quindi, strofina delicatamente con un panno in microfibra prima di risciacquare con acqua fredda. Otterrai un bucato pulito con un delizioso profumo di limone.

2. Aceto bianco

L’aceto bianco può essere utilizzato in molti modi a casa. Disinfettante, disincrostante e sbiancante, questo prodotto multiuso potrà esserti utile quotidianamente. Economico e naturale, ha potere smacchiante ed è in grado di eliminare macchie di vino, caffè o ruggine dal bucato. Per ravvivare il bianco ed evitare che ingiallisca, basta mescolare una tazza di aceto bianco con il detersivo abituale e poi avviare la lavatrice. Se vuoi rimuovere le macchie da zone specifiche, spruzza l’aceto bianco su queste zone e lascia agire il prodotto per quindici minuti prima di risciacquare. Per un bucato perfettamente pulito si consiglia di preparare una bacinella con acqua e aceto bianco e lasciarla riposare tutta la notte. Il giorno dopo, fai la tua macchina come al solito e vedrai risultati impressionanti.

3. Bicarbonato di sodio

Uno scudo infallibile contro le macchie ostinate e gli odori sgradevoli, il bicarbonato di sodio rafforza l’azione del detersivo per il bucato e neutralizza gli odori. Inoltre, questo ingrediente è noto per essere efficace nel rimuovere macchie di grasso, sangue, vino rosso ed erba. Inoltre combatte gli odori di sudore, tabacco e umidità. Per utilizzare questo ingrediente, puoi scegliere l’opzione più adatta a te. Se vuoi rimuovere le macchie ostinate, versa del bicarbonato sulle zone interessate e strofina con un panno umido per rimuoverle. Se vuoi migliorare i risultati del lavaggio in lavatrice, aggiungi due cucchiai di bicarbonato di sodio al normale detersivo per bucato e avvia la macchina.

4. Candeggina

Per garantire un perfetto mantenimento del bianco della biancheria , si può optare per la candeggina. Questo ingrediente elimina efficacemente le macchie e dona al bucato un candore senza pari. Per usarlo, aggiungi semplicemente la candeggina al tuo detersivo abituale, quindi aziona la macchina per ottenere un bucato pulito come nuovo. Per un’efficacia ancora maggiore, puoi usare la candeggina prima di usare la lavatrice: lascia la biancheria sporca in ammollo per venti minuti in una miscela composta da 100 ml di candeggina e 5 litri di acqua. Quindi, sciacqua il bucato in acqua fredda e mettilo in lavatrice per completare la pulizia.

5. Acqua ossigenata

Il perossido di idrogeno, chiamato anche perossido di idrogeno, è un composto chimico incolore che ha proprietà disinfettanti e sbiancanti. Aiuta a rimuovere lo sporco giallo che può ossidare la biancheria bianca. Grazie ai suoi enzimi, l’acqua ossigenata ha proprietà smacchianti. Per beneficiare della sua azione pulente sul bucato, mescola la stessa quantità di acqua e acqua ossigenata in un’ampia bacinella. Quindi immergi il bucato per mezz’ora. Trascorso il tempo previsto, sciacquare i tessuti in acqua fredda. Inoltre, se hai una macchia di sudore difficile da rimuovere sui vestiti, puoi versare questo composto sulla macchia e aggiungere del detersivo per piatti per una maggiore efficacia. Quindi risciacquare con acqua fredda.

6. Sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia è economico ed ecologico. Per le macchie più ostinate come cioccolato, sangue, caffè o anche burro, potete utilizzare questo ingrediente. Per farlo basterà inumidire la macchia con sapone di Marsiglia per facilitarne la rimozione. Successivamente, strofinare con un panno umido e lasciare agire per circa venti minuti. Quindi risciacquare con acqua fredda e lasciare asciugare il bucato all’aria.

Come sturare e pulire a fondo una lavatrice? 7 prodotti efficaci

  1. Aceto bianco per una disincrostazione completa
  2. Aceto bianco e sale per rimuovere lo sporco rimasto
  3. Sapone di Marsiglia per la pulizia della vasca della biancheria
  4. Sapone nero per la pulizia del cassetto dei detersivi
  5. Bicarbonato di sodio per pulire il cestello
  6. Candeggina per pulire le guarnizioni del tamburo
  7. Oli essenziali per profumare l’interno della lavatrice

Quante pastiglie per lavastoviglie puoi mettere nella lavatrice per pulirla efficacemente?