Acari, piccole mosche, bruchi, cocciniglie, tripidi, lumache… Tanti piccoli insetti che possono invadere le nostre piante da orto e nascondersi sulle radici, sui rami, sui germogli o anche sotto le foglie delle nostre piante. Questi parassiti degli insetti spesso formano colonie che diventano difficili da sradicare a lungo termine. Inoltre le piante infestate sono indebolite e possono subire deformazioni, disseccamenti, screpolature della corteccia o caduta delle foglie. In realtà le piante attaccate possono subire un progressivo degrado e diventare vulnerabili alle malattie. In questo articolo, scopri come sbarazzarti degli afidi con pesticidi naturali.

Gli afidi possono insediarsi sulle radici, sugli steli e sulle foglie delle tue piante preferite. Alcune piante come alberi da frutto, ribes nero, conifere, rose o persino nasturzi sono particolarmente vulnerabili all’infestazione da afidi. In autunno emergono gli afidi sessuali che iniziano a deporre uova nere che svernano fino alla primavera. È così che possono apparire colonie di afidi che attaccano le tue piante coltivate. Per combattere questi insetti nocivi senza utilizzare prodotti chimici dannosi per l’ambiente, ecco le soluzioni naturali.

Pesticidi naturali per eliminare gli afidi

Gli afidi sono parassiti indesiderati

 

Per effettuare una lotta ecologica contro parassiti come gli afidi, esistono formidabili pesticidi biologici. Questi rimedi naturali possono essere utilizzati sia come trattamento preventivo contro gli afidi, ma anche come repellente per scacciarli efficacemente. Ecco alcuni trattamenti contro gli afidi che puoi usare per porre fine alla loro infestazione:

Leggi anche: Repellente naturale: 4 consigli per tenere lontane da casa formiche, mosche, pulci, afidi e zanzare

  1. Il tabacco
Tabacco per scacciare gli afidi.

 

Come tutti i giardinieri sanno, gli afidi sono parassiti molto difficili da eliminare. Per contrastare la proliferazione di questi insetti e proteggere la tua vegetazione, puoi utilizzare il tabacco bruno. Molto efficace nell’eradicare una colonia di afidi, questo insetticida naturale è sia economico che ecologico. Per utilizzarlo bisogna prima macerare il tabacco in acqua, lasciare riposare per 3 ore e filtrare il composto. Per 1 litro d’acqua servono circa 100 grammi di tabacco. Lasciare riposare 2 o 3 ore prima di spruzzare il liquido sulle piante devastate da insetti indesiderati.

  1. Un decotto di aglio
L'aglio è un repellente naturale.

 

Gli afidi temono odori forti come l’aglio. Per porre fine all’invasione di questi parassiti, versare 6 spicchi d’aglio in 1 litro d’acqua, quindi far bollire il composto. Quando la miscela diventa tiepida, aggiungi 3 gocce di detersivo per piatti per consentire al prodotto di aderire alla pianta, quindi spruzza la soluzione sulle tue piante per controllare i parassiti.

  1. Un infuso di cipolla
Succo di cipolla per eliminare gli afidi

 

Il succo di cipolla è un insetticida naturale che elimina i parassiti dal nostro giardino. Per allontanare gli afidi basta mettere 4 cipolle tritate finemente in un contenitore riempito con un litro d’acqua e poi lasciare macerare il preparato per una notte. Il giorno successivo, filtrare la soluzione e poi versare il liquido in un flacone spray. Spruzza il succo di cipolla sulle piante per sradicare gli afidi.

  1. Letame di ortica
Fango di ortica per la disinfestazione ecologica

 

Il letame di ortica è considerato un fertilizzante naturale e un formidabile pesticida. Attenzione però, essendo le ortiche ricche di azoto, questo prodotto non va mai utilizzato senza diluirlo con il rischio di bruciare le radici delle piante. Per preparare il letame di ortica, mescolare 1 kg di ortica con 10 litri di acqua, quindi coprire il composto per due settimane mescolandolo quotidianamente. Quindi spruzzare il composto sulle piante infestate per eliminare gli afidi.

Leggi anche: Associazione delle piante nell’orto: 11 frutti e ortaggi da piantare accanto all’aglio

  1. aceto bianco
Aceto bianco per combattere gli insetti

 

Lodato come eccezionale detergente, l’aceto bianco è anche utile per l’ambiente. Per cacciare gli afidi, mescolare 2 litri di acqua e 5 cucchiai di aceto bianco. Non superare questa dose perché l’acidità dell’aceto è alta per le piante. Innaffia le tue piante con questa soluzione la mattina presto e la sera per tenere lontani i piccoli insetti indesiderati. Non innaffiare le piante con questo prodotto durante il giorno poiché il sole brucerà le piante.

Ora sai come controllare gli afidi. Non esitate a utilizzare questi repellenti come trattamento preventivo e proteggere le vostre piantagioni durante tutto l’anno.

Leggi anche: Perché dovresti mettere il bicarbonato di sodio sulle tue piante di pomodoro?