Press ESC to close

Come si pulisce un barbecue? I nostri 3 consigli

Il prossimo fine settimana toccherà a voi accogliere i vostri amici per una deliziosa grigliata in terrazza. Oops, quando tiri fuori l’attrezzatura dal garage, ti rendi conto che l’ultima volta l’hai pulita in modo errato e che la griglia è in uno stato pietoso. Ah, certo, se vuoi che il tuo barbecue duri qualche anno in più, dovrai mantenerlo al millimetro. E lì, tra lo sporco e i residui bruciati, non sei fuori pericolo! Bene, niente panico, non c’è bisogno di correre a comprarne uno nuovo di zecca, ti aiuteremo a salvare questo. Non preoccuparti, ci sono buone probabilità che questi rimedi casalinghi lo facciano brillare di nuovo. Iniziamo!

Come si pulisce un barbecue molto sporco?

Quando stai grigliando, è del tutto normale che la griglia intrappoli sporco e residui di carne. E, naturalmente, se non ti prendi il tempo di pulirlo a fondo, queste particelle alla fine si scioglieranno e bruceranno. Questo residuo si accumula poi sulla griglia e si attacca.

Ovviamente, non è igienico e tossico. Potrebbe persino contaminare il cibo che preparerai al prossimo barbecue. Ecco perché una pulizia al nichel è essenziale! Sì, ma sei già in apprensione per questo lavoro pesante e ti stai chiedendo se c’è un modo per alleggerire un po’ il carico. Bene, è per questo che siamo qui, giusto? Per semplificarti la vita ed evitare di sudare troppo, il seguente consiglio deve essere applicato senza esitazione!

1. Pastiglia per lavastoviglie

Pastiglie per lavastoviglie

Il modo più semplice e affidabile per sbarazzarsi dei residui bruciati più ostinati è utilizzare una pastiglia per lavastoviglie. Se aggrotti le sopracciglia, ne dubiti. Sareste scettici? Oh, ma non sottovalutatelo, questo tipo di detergente compatto ha un elevato potere pulente. Provalo e vedrai!

Come procedere?

  1. Immergi la griglia in acqua (la prossima volta, preferibilmente, fallo subito dopo aver usato la griglia, anche se è ancora un po’ calda).
  2. Quindi, scartare un singolo cubetto di detersivo e prenderlo semplicemente in mano per iniziare a strofinare l’intera superficie della griglia.
  3. Se necessario, concentrati sulle parti in cui lo sporco è davvero ostinato. Usa una spugna ruvida per sciogliere le particelle bruciate. Noterai che il residuo si staccherà più facilmente utilizzando mezzi tradizionali come il detersivo per piatti, ma di solito questo tipo di compressa fa il lavoro altrettanto bene.
  4. Infine, sciacquare accuratamente la griglia sotto l’acqua tiepida.

FYI

Questo metodo di pulizia è sicuramente conveniente, tuttavia, siamo d’accordo sul fatto che questo detergente non è il modo più naturale. Pertanto, prenditi il tuo tempo per sciacquare bene la griglia ed evitare di lasciare alcuni composti tossici che potrebbero entrare nei tuoi piatti durante la prossima grigliata.

Dopotutto, la griglia è probabilmente la parte più sensibile della griglia ed è quella che è a diretto contatto con il cibo. Quindi, andiamo d’accordo, la sua igiene deve essere irreprensibile! Non si tratta di saltare la pulizia e la disinfezione. Ma, già, alcune regole da ricordare: si consiglia di pulire la griglia subito dopo l’uso, a patto che non sia completamente raffreddata, per facilitare la rimozione dello sporco. Se è possibile rimuoverlo dal barbecue, è ancora meglio, così puoi strofinarlo più a fondo nel lavandino con detersivo per piatti e una spazzola.

In caso contrario, se la griglia è fissa e non può essere smontata, deve ovviamente essere pulita in loco. È più restrittivo, ma fattibile. Per assicurarti che lo sporco se ne liberi, ti consigliamo di mescolare un po’ d’acqua con bicarbonato di sodio. E, con l’aiuto di una spazzola in fibra dura, sarai in grado di strofinare l’intera superficie senza troppi sforzi. Cerchi altri suggerimenti su come far brillare la griglia? Ci pensiamo noi!

2. Cipolla

Potresti non aver mai provato la tecnica della cipolla, ma è ampiamente collaudata e persino popolare per igienizzare le griglie.

Come fare?

  1. Tagliate una cipolla a metà e bucherellatela con una forchetta.
  2. Passare saldamente ogni metà attraverso il metallo mentre è ancora caldo.

Grazie alle sue proprietà sgrassanti, le cipolle ti permetteranno di sciogliere il grasso senza difficoltà. Per finire, questo alimento è anche battericida, quindi addio germi e batteri. Il risultato vi lascerà davvero a bocca aperta!

3. Foglio di alluminio

Una pallina di carta stagnola

Non hai una spazzola per barbecue in giro? Non preoccuparti, la migliore alternativa non è altro che una palla di carta stagnola.Sì, chi l’avrebbe mai detto?

Suggerimento 1:

  1. Dopo aver finito di cuocere l’ultimo hamburger, accartoccia semplicemente la carta stagnola in una palla abbastanza grande da poter essere facilmente tenuta con un paio di pinze.
  2. E ora, raschia via vigorosamente tutta la sporcizia. Attenzione, però, che alcune particelle di alluminio possano disperdersi sulla griglia.
  3. Quindi, una volta raffreddato, non dimenticare di usare un panno umido per rimuovere tutti quei detriti.

NOTA: È sempre meglio pulire la griglia dopo che ha terminato la cottura, prima che il residuo si raffreddi e si attacchi completamente alla griglia.

Suggerimento 2:

Bene, detto questo, se dovessi rimanere con i tuoi ospiti e non avessi il tempo di pulire la griglia al momento giusto, c’è un altro modo per rimuovere i residui bruciati. Ecco i passaggi da seguire:

  1. Accendi la griglia e posiziona un foglio di carta stagnola direttamente sulla griglia.
  2. Chiudere il coperchio del barbecue.
  3. Accendetelo per qualche minuto, fino a quando non si riscalda e il residuo inizia ad ammorbidirsi.
  4. Quindi rimuovere la pellicola e pulire la griglia con la famosa pallina di carta accartocciata (come descritto sopra).

Il vantaggio del foglio di alluminio è che aiuta a intrappolare il calore intorno al barbecue, che ammorbidirà ulteriormente gli avanzi di cibo.

Come si preserva la griglia del barbecue in modo che non arrugginisca?

A fine stagione, quando non si utilizza più il barbecue, è importante mantenerlo in buone condizioni, altrimenti è molto probabile che si arrugginisca e si danneggi. In altre parole, conservalo in un luogo asciutto, lontano dall’umidità. Ma sarà anche necessario applicare un po’ di lubrificante o grasso adesivo alle parti mobili in modo che non si rapprendano. Per prevenire la ruggine sulla griglia, puoi anche usare un po’ d’olio dopo averla pulita accuratamente.