Per le colonie di api l’inverno può essere uno dei periodi più difficili e allo stesso tempo per gli apicoltori prendersi cura delle api durante la stagione fredda è una grande sfida. Con una preparazione adeguata, le api possono superare bene la stagione fredda. Ciò significa che il lavoro invernale è essenziale per la sopravvivenza delle colonie di api. Gli apicoltori devono preparare le loro arnie alle basse temperature della stagione fredda e sapere anche quali lavori invernali devono svolgere per garantire la sopravvivenza delle loro colonie.

In questo articolo parleremo di come svernare le api in modo che le colonie di api sopravvivano e soprattutto siano pronte per la primavera. 

Questo materiale è stato preparato insieme al team di apis-donau.ro , un negozio online che ogni apicoltore dovrebbe prendere in considerazione. Qui puoi acquistare regine, famiglie di api, arnie, accessori e tanti altri prodotti dell’apicoltura di buona qualità.

Come svernare le api

Di solito, la maggior parte degli apicoltori preferisce svernare le api all’aperto. In campo, questa abitudine è conosciuta con il nome popolare di svernamento nel cojoc. Tuttavia, ci sono delle eccezioni, quindi gli apicoltori scelgono di svernare le api in un rifugio.

Tuttavia, il metodo preferito e addirittura consigliato dagli apicoltori per lo svernamento delle api è all’aperto. Il motivo è presto detto: nelle belle giornate invernali, le api possono uscire per effettuare i voli di pulizia, così importanti per una superiore resistenza del corpo delle api.

Probabilmente ti starai chiedendo come avviene lo svernamento nel cojoc. Ebbene, è un metodo tanto semplice quanto efficace. Nello specifico, le arnie verranno ricoperte con diversi materiali in modo che le api all’interno siano protette dalle basse temperature così come dai venti di forte intensità. 

In genere l’installazione delle arnie avviene a distanze di 10-15 cm tra loro, oltre ad una distanza di circa 15-30 cm da terra. Sul terreno è possibile posizionare uno strato di paglia di medio spessore.

Si consiglia di ibernare le api negli alveari durante il periodo dell’anno in cui le temperature sono sufficientemente basse da impedire alle api di effettuare i voli che le aiutano a pulire. Intorno alle arnie va costruito un muro, preferibilmente di canne, il cui ruolo è quello di fermare il vento. Questo muro può essere abbandonato quando la temperatura aumenta, giusto in tempo perché le api effettuino il loro volo di pulizia.

È importante che le api vengano osservate di tanto in tanto, ma senza disturbarle, poiché hanno bisogno di silenzio durante l’inverno.

Nel caso delle api che svernano in un rifugio, questo metodo è particolarmente consigliato quando non c’è abbastanza cibo per le api. In questo modo gli apicoltori possono monitorare le api e intervenire con il cibo quando necessario. 

Il segno più chiaro che le api hanno bisogno di cibo è un debole ronzio. Se il rumore prodotto dalle api è forte, ma nell’alveare ci sono ancora api morte, è molto probabile che le api siano morte proprio perché hanno mangiato troppo. Ecco perché i voli di pulizia sono così importanti.

Seguendo tutti questi suggerimenti, lo svernamento delle api non dovrebbe rappresentare una sfida.