Press ESC to close

Come utilizzare il riso come fertilizzante per le piante?

Oltre a valorizzare la decorazione, le piante da interno aggiungono un vero tocco di verde rigoglioso. Come se fossimo costantemente trasportati in un’atmosfera esotica e tropicale: è un bellissimo invito a riconnettersi con la natura. Senza contare che in genere sono disinquinanti e rilassanti. Tuttavia, come ogni essere vivente, se non vengono curate adeguatamente, le piante tendono ad appassire e marcire. È quindi importante conoscere tutte le piccole sottigliezze del giardinaggio che aiutano a mantenerli sani.

Come stimolare la crescita delle tue piante preferite? Naturalmente ci sono tutta una serie di parametri da tenere in considerazione per favorire una bella fioritura. Ma ci sono anche alcuni consigli naturali, spesso insospettabili, che fanno miracoli sulle nostre piante. Sapevate, ad esempio, che il riso ha proprietà benefiche ed energetiche per la salute delle piante? Questo cereale, infatti, è molto ricco di amido, elemento essenziale per una migliore crescita. Dai chicchi crudi all’acqua di cottura, il riso è molto utile per rendere le tue piante più forti, più resistenti e più sane.

Il riso è un ingrediente facilmente reperibile in ogni cucina. Migliora i nostri piatti in vari modi, ma è anche un nutriente ideale per far fiorire le piante più rapidamente. Scopriamo insieme come utilizzare i chicchi di riso crudi per favorirne la crescita.

Acqua di riso

Tre modi per utilizzare il riso nelle piante

Ecco come puoi utilizzare il riso per far fiorire le tue piante:

1- Come fertilizzante in vaso

Questo metodo è un concime a lenta cessione: ciò significa che l’amido presente nel riso verrà rilasciato gradualmente. Quando si annaffiano le piante, i chicchi di riso inizieranno a gonfiarsi e a rilasciare amido nel terreno. Inoltre, ad ogni irrigazione, il terreno della pianta si riempirà di sostanze nutritive grazie al riso.

Metodo di applicazione:

Avrai bisogno di 1 cucchiaio di riso per una pentola grande. Se il barattolo è più piccolo ne basta mezzo cucchiaio. Cospargete i chicchi di riso attorno al gambo della pianta, formando un cerchio attorno ad esso. Per un impatto più efficace, aiutandosi con un cucchiaio, mescolare il riso con la terra in superficie. In questo modo il riso verrà assorbito più lentamente, dando il tempo di rilasciare l’amido.

2- Come fertilizzante di fondo

Questa forma di applicazione è  anche un fertilizzante a lenta cessione . Dovresti applicarlo una volta ogni due mesi: non temere che il substrato sia pieno di piante di riso. Devi sapere che il riso che consumiamo subisce un processo di raffinazione, per cui è impossibile che possa germogliare.

Piante in crescita

Metodo di applicazione:

In una pentola capiente mettete sul fondo un po’ di terreno fertile con due cucchiai di riso. Mescolare i due ingredienti in modo che sul fondo si formi un composto omogeneo. Noterai che i chicchi di riso assumono una consistenza granulosa o polverosa come la perlite. Successivamente, sostieni bene la pianta che intendi trapiantare e ricopri il resto con la terra. In questo caso, oltre al concime, il riso faciliterà il drenaggio della vostra pianta.

3- Usa l’acqua di riso

A differenza dei metodi precedenti,  l’acqua di riso fungerà da fertilizzante a rilascio rapido . Questo metodo è consigliato per le piante che necessitano di recuperare rapidamente i nutrienti. Dovresti applicarlo una volta alla settimana per 15 giorni e noterai una chiara differenza nella crescita della tua pianta.

Metodo di applicazione:

Versare mezza tazza di riso bianco in una bottiglia di plastica da un litro e mezzo, riempire con acqua del rubinetto fino a riempire la bottiglia. Coprite e mescolate per far rilasciare l’amido, quindi lasciate riposare per mezz’ora. Trascorso questo tempo rimarrà sotto forma di un liquido biancastro, è un ottimo fertilizzante per le vostre piante. Applicare mediante irrigazione: fare in modo che il riso sul fondo si mescoli bene con il terreno in modo che mantenga l’umidità.

Riso

I benefici del riso per le piante

Questo ingrediente favorisce la fotosintesi effettuata dalle piante. Non gettate più l’acqua di cottura del riso nel lavandino: è di per sé molto nutriente, poiché beneficia delle vitamine, dei minerali e dell’amido dei chicchi di riso. Innaffiando quest’acqua sulle tue piante, fornisci loro tutti i nutrienti necessari per la loro salute.

  • L’amido rilasciato dal riso fornisce energia aggiuntiva che avrà un impatto migliore sullo sviluppo della tua pianta.
  • Il riso è ricco di proprietà nutritive: proteine, vitamine, fibre, aminoacidi, calcio, fosforo, ferro, zinco e potassio.
  • L’acqua di cottura del riso è un fertilizzante naturale: questo fertilizzante delicato permetterà alle piante di crescere più rapidamente e fiorire abbondantemente.
  • L’acqua di riso è anche un diserbante ecologico naturale: l’amido ha la capacità di combattere le erbe infestanti.