Ogni fine mese è lo stesso ritornello: la gente si lamenta della bolletta della luce che riduce il conto in banca. Sì, questo è un vero problema. Ma a volte tocca a te ridurre questa somma troppo pesante. Molte persone commettono ancora alcuni errori fatali che fanno salire questo numero. Tuttavia, prendendo buoni riflessi, come staccare la spina di alcuni elettrodomestici inutilizzati a casa, noterai una netta differenza. Sì, forse non lo sai, ma anche da spente, fintanto che rimangono attaccate alle prese di corrente, consumano molta elettricità. Cambia le tue abitudini e noterai un notevole miglioramento sulle tue prossime bollette!

Smartphone, computer, televisione, Wi-Fi… Intrappolati nel mondo moderno e, più che mai sotto l’influenza della tecnologia, abbiamo in casa una moltitudine di elettrodomestici, elettrici ed elettronici. E ammettiamo che non possiamo nemmeno farne a meno. Tuttavia, questi indispensabili compagni quotidiani hanno un grosso inconveniente: consumano molta elettricità, molto più di quanto si possa immaginare. Perché l’errore comune che facciamo in quasi tutto è credere che una volta estinti siano innocui. Impostore ! Fino a quando non sono completamente scollegati, consumano ancora energia. La soluzione migliore, soprattutto di notte, è staccare tutte le spine e spegnere le prolunghe con un pulsante. Perché tenerli collegati quando non li usi?

I tuoi dispositivi non sono accesi? Continuano comunque a consumare energia rimanendo collegati.

Che si tratti della televisione, degli oggetti mobili, dell’aria condizionata o del computer, tutti i dispositivi che utilizziamo quotidianamente consumano elettricità , anche quando sono spenti. Hanno solo bisogno di essere collegati alla presa per continuare a consumare energia.

Leggi anche: Fatture altissime, la causa sono questi 3 dispositivi: ti rovinano. Scollegali

Tuttavia, da qualche tempo, i produttori di elettrodomestici stanno gradualmente enfatizzando il consumo energetico più basso possibile. Tuttavia, non controllano le abitudini di tutti. Spetta quindi a te fare i passi giusti per ridurre significativamente la tua bolletta elettrica. Inoltre, il modo migliore per agire è avere sempre la reflex per staccare questi dispositivi la sera prima di dormire, prima di partire per un viaggio o semplicemente quando non li usi.

televisione

A seconda delle tecnologie utilizzate, i televisori possono consumare più o meno energia quando rimangono collegati alle prese di corrente. Ma la bolletta elettrica non è l’unico problema. Dato il lungo periodo di tempo in cui rimangono collegati (a volte anche anni!), questo può portare a problemi ancora maggiori. In effetti, non sei immune da un possibile cortocircuito che può verificarsi a causa del surriscaldamento della presa. In tal senso, e per la propria sicurezza, si consiglia vivamente di staccare di tanto in tanto la spina dal televisore.

computer

computer collegato

Che sia fisso o mobile, non basta spegnere il computer  perché smetta di consumare energia elettrica. Come puoi vedere il giorno successivo quando è il momento di usarlo, la sua batteria è ancora carica. Il che significa che non hai spento completamente l’alimentazione, da qui il consumo di energia. Pertanto, se lo usi raramente, è sempre meglio scollegarlo. E se di giorno è il tuo strumento di lavoro, abituati a staccare la spina di notte.

Cellulare

caricare il telefono

Diciamoci la verità e ammettiamo che quasi tutti noi abbiamo la fastidiosa abitudine di lasciare lo Smartphone collegato tutta la notte, per paura di rimanere senza batteria la mattina dopo. Già, dovresti sapere che molti esperti consigliano di evitare la ricarica costante del telefono cellulare, in quanto ciò potrebbe danneggiare la batteria. Avvertono anche di lasciarlo carico vicino al letto: questo può causare surriscaldamento e provocare un incendio.

Inoltre, il semplice fatto di lasciare il caricabatterie di questo dispositivo  collegato è sufficiente per aumentare leggermente la bolletta della luce a fine mese, ora hai molti motivi per cambiare definitivamente questa cattiva abitudine!

L’aria condizionata

Come gli altri elettrodomestici, anche i condizionatori consumano continuamente elettricità, anche quando sono spenti. Pertanto, si consiglia di staccare la spina, soprattutto nelle stagioni fredde, quando non vengono utilizzate.

Il router Wi-Fi

router wifi collegato

È uno dei dispositivi più moderni e alla moda del momento. Funziona 24 ore su 24, anche quando non lo usi, tranne ovviamente se disattivi il modem. Ma il suo funzionamento permanente, anche al di là del dispendio di energia elettrica, può avere un’influenza negativa sulla tua salute, soprattutto se viene posizionato vicino a te.
A seguito di numerosi studi, l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha classificato le onde ad alta frequenza del Wifi come potenzialmente cancerogene. Per proteggersi da ogni possibile pericolo, si consiglia vivamente di scollegare il router durante la notte. E per ridurne l’intensità, è meglio posizionare la scatola o il modem lontano da te e dai tuoi figli.

E il frigorifero e il congelatore?

Sono i rari elettrodomestici che non possono essere staccati di notte, anche se consumano molta energia. Dal momento che mantengono il cibo fresco o congelato, non è possibile rimuovere i tappi o il cibo sarà gravemente danneggiato.

Leggi anche: Cosa staccare la spina di notte per risparmiare energia elettrica? Questi 3 dispositivi aumentano le tue bollette

Qual è l’elettrodomestico che consuma più energia in una casa?

Come riferito dai nostri colleghi europei1, l’elettrodomestico che consuma più energia in una casa è il forno. In media, consuma circa 1000 kWh all’anno. Se vuoi ridurre questo consumo energetico, non ti resta che optare per un forno combinato.

Tuttavia, se stai andando in vacanza per un lungo periodo e hai svuotato completamente i tuoi dispositivi, nulla vieta di staccarli per ridurre un po’ la bolletta elettrica.

Leggi anche: Scollega questi dispositivi prima di dormire. Consumano più energia di quanto pensi