Press ESC to close

Dovresti lasciare la televisione in stand-by?

Oggi i nostri dispositivi elettronici hanno occupato un posto importante nella nostra vita quotidiana. Laptop, tablet elettronici, smartphone e persino televisori sono diventati essenziali. Da diversi decenni una domanda sembra assillare la mente dei consumatori: è meglio mettere i dispositivi in ​​stand-by o spegnerli completamente? Questa domanda riguarda soprattutto i televisori, dove metterli in standby a volte sembra vantaggioso. Se hai una Smart TV e ti stai chiedendo se puoi lasciarla in standby, ecco alcune risposte.

La Smart TV, chiamata anche televisione connessa o televisione intelligente, ha molte funzionalità e può comunicare con i dispositivi collegati alla rete. Tutto ciò di cui hai bisogno è uno smartphone per visualizzare foto o video e ascoltare l’audio sulla TV connessa. Tuttavia, molte persone hanno preso l’abitudine di mettere il televisore in standby invece di spegnerlo. Christian Glaize, specialista in energie rinnovabili e gestione dell’energia, fornisce informazioni sulla famosa modalità di sospensione di un dispositivo elettronico.

Possiamo lasciare il televisore in modalità standby?

Per poter avviare a distanza un televisore, un decoder TV o un lettore DVD, il dispositivo deve rimanere acceso per funzionare senza telecomando. Pertanto, il dispositivo può essere messo in modalità sospensione per consentire agli utenti di usufruire delle sue funzionalità. Ma anche se la modalità di sospensione non comporta un consumo energetico molto elevato, il valore dell’energia consumata non è pari a zero. Per illustrare il suo ragionamento, Christian Glaize prende l’esempio di un televisore che consuma 50 watt in funzionamento normale e 5 watt in modalità standby e che viene utilizzato 4 ore al giorno. Nel funzionamento normale, questo televisore avrà un consumo energetico annuo di 73 kilowatt. Ma in modalità standby, l’energia consumata sarà di 36,5 kilowatt, ovvero quasi la metà. Se consideriamo che il prezzo di un kilowatt è di 0,1 euro, la spesa annua in modalità standby sarà di 3,65 euro. Inoltre Christian Glaize spiega che con una Smart TV il consumo energetico in modalità standby è ancora più basso. I televisori al plasma e LCD consumano meno di 1 watt in modalità standby. Sembra quindi che la modalità di sospensione non sia responsabile di un consumo energetico significativo.

Inoltre, come spiegato sul sito total energies, un televisore LED consuma meno energia di uno schermo LCD o al plasma, sia in standby che in funzionamento normale. Il modello LED consumerebbe quindi 10 volte meno energia di un televisore in modalità standby. Prendere l’abitudine di scollegare la televisione non sarebbe una cattiva idea, soprattutto se prevedi di assentarti per un lungo periodo di tempo.

Quali sono i vantaggi della modalità sospensione?

Molti elettrodomestici dispongono di una modalità di sospensione automatica. Questo è il caso del microonde, della lavatrice, dell’asciugatrice e della lavastoviglie. Inoltre,  continua a consumare energia in caso di inattività . Per quanto riguarda il videoregistratore o il registratore TV, è meglio scollegarli quando non vengono utilizzati.