Se possiedi mobili o altri oggetti in legno attaccati dalla decomposizione, puoi rimuoverli come segue: posiziona le ghiande fresche di luogo in luogo nelle immediate vicinanze di tali oggetti; che sarà attratto dall’odore e lascerà il legno; poi gettate le ghiande nel fuoco e, se necessario, ripetete l’operazione fino alla distruzione della carie.

Un altro metodo con cui si elimina la decomposizione del legno è cospargerlo nelle zone in cui è apparsa la cenere di sigaretta. un altro metodo per rimuovere la decomposizione del legno è iniettarlo con una siringa in cui si trova della benzina. Applicare benzina ai fori di legno; anche se l’odore è pungente, quelli che verranno distrutti. Se non sopporti l’odore della benzina, prepara un tè concentrato all’assenzio e inietta i buchi nel legno. L’effetto sarà lo stesso.

Gli scarafaggi della cucina si possono eliminare nel modo seguente: sciogliere una bustina di acido borico in mezzo litro di acqua bollita (acquistata in farmacia o nei negozi con sostanze contro gli insetti). Cospargete i pezzi di pane con la soluzione ottenuta e riponeteli nei coperchi di plastica nelle zone in cui sono comparsi gli scarafaggi. Il giorno dopo vedrete già l’effetto del “cibo preparato appositamente”.

Un’altra opzione per eliminare gli scarafaggi dalla cucina è preparare una miscela di farina bianca e gesso. Posizionare piccoli contenitori con questa miscela nelle zone in cui compaiono gli scarafaggi; mangeranno farina e il gesso si gonfierà nei loro corpi provocando la morte.

Un altro metodo consiste nell’utilizzare una miscela di farina bianca e zucchero vanigliato con qualche goccia di borace. La miscela viene stesa su stracci e posizionata nelle zone in cui compaiono gli scarafaggi. Questa combinazione di odori li allontana.

Le formiche possono essere rimosse da armadi, comodini, scarpiere o altri mobili in legno se si pulisce l’interno con acqua in cui è stato bollito il prezzemolo. Il cammino delle formiche può essere interrotto o eliminato se si cosparge sul loro cammino del lievito o della cannella in polvere. Le formiche non sopportano certi odori e non entreranno in casa se spargete una combinazione di: menta secca e tritata, peperoncino secco e tritato e bicarbonato sul loro cammino.

Le mosche non entreranno nelle finestre o nelle porte strofinate con un mazzetto di assenzio. Se volete che le mosche non entrino in casa, posizionate sul davanzale e/o nella stanza una tazza con il latte, un cucchiaino di pepe macinato e un cucchiaino di zucchero. Posiziona i barattoli con questa miscela in tutte le stanze ed evita così la comparsa di mosche.

Per eliminare le mosche dalla cucina o per prevenirne la comparsa, versare di tanto in tanto qualche goccia di aceto sull’occhio caldo del fornello. Per evitare che le mosche entrino in casa, mettete nelle stanze o sul davanzale della finestra l’acqua in cui hanno fatto bollire le foglie di alloro in piccoli contenitori: una soluzione più concentrata.
Le mosche non sopportano questo odore e non entreranno né resteranno nella stanza.

Le ragnatele sui muri si tolgono con una scopa che si sposta dal basso verso l’alto. È così che la tela del ragno si attacca alla scopa. Se esegui il movimento dall’alto verso il basso, riuscirai solo ad attaccare la tela al muro.

Le pulci si evitano o si eliminano del tutto se si mettono foglie di noce o di assenzio sotto le lenzuola e sotto il letto.

Riuscirete a respingere le zanzare dal balcone o dalla casa se sistemate da un posto all’altro dei quarti di limone in cui avete piantato dei chiodi di garofano aromatici. Queste “trappole” possono essere posizionate tra i vasi di fiori, sul davanzale o in altri spazi con lo scopo di allontanare le zanzare che non sopportano questi odori.

Per allontanare le vespe che talvolta infestano la casa, preparate delle bottiglie di plastica, intere o mezze, nelle quali mettere una soluzione abbastanza concentrata di acqua con miele o acqua con zucchero. le vespe saranno attratte dall’odore e affogheranno nell’acqua.

Le cimici da interno, quelle grigie, o da esterno, quelle verdi, scompaiono se sentono odore di benzina o cherosene.

È possibile posizionare nella zona delle porte o delle finestre un batuffolo di cotone o un panno imbevuto di benzina. Pertanto, le cimici dei letti non entrano all’interno. Se avete già appartamenti in spazi diversi, posizionate da un posto all’altro degli stracci imbevuti di benzina o gas, ma non dormite in quella stanza. Per le cimici dei letti provenienti dall’esterno, se ne noti di più in un certo spazio, metti uno straccio imbevuto di benzina in quello spazio e le cimici dei letti se ne andranno velocemente.