Press ESC to close

Ecco come piantare a testa in giù, il nuovo modo di coltivare le piante

Piantare le nostre piante a testa in giù? Questa è un’idea intrigante e insolita, ma è una tendenza che sta iniziando a guadagnare slancio. I vasi capovolti non occupano spazio sul pavimento o sul davanzale della finestra. Inoltre, se sospesi al soffitto, conferiscono all’ambiente un carattere unico e affascinante. Con l’aiuto di un solo vaso puoi trasformare tutta la tua casa!

Non preoccupatevi, il mantenimento delle piante in vaso capovolto non differisce da quello che usiamo abitualmente per le piante in vaso standard.

Un grande vantaggio? Con i vasi capovolti, il fertilizzante può essere mescolato con l’acqua e le piante possono essere annaffiate tramite il sistema di irrigazione a pioggia. In altre parole, l’acqua in questi vasi non evapora così velocemente come nei vasi tradizionali, quindi il fertilizzante in essi contenuto rimane a disposizione della pianta più a lungo.

Come bonus aggiuntivo, i vasi sospesi capovolti possono essere utilizzati per coltivare quasi tutte le piante.

Piantare a testa in giù: questo nuovo modo di coltivare le piante è diventato molto popolare!

Per la loro esperienza, i giardinieri sanno bene che non è semplice coltivare una pianta all’interno della casa e questa rimane sempre rigogliosa. Tuttavia anche i meno esperti possono iniziare questa avventura. Devi comunque concederti del tempo per la manutenzione regolare di queste piante d’appartamento!

Piante sottosopra

Pianta un Pothos a testa in giù

Favolosa pianta disinquinante da interni che può raggiungere il metro di lunghezza, il Pothos, soprannominato anche “edera del diavolo”, fa sempre scalpore in casa con le sue foglie a forma di cuore e il suo verde brillante. Ha bisogno di molta luce, senza esporsi direttamente al sole. Per trasformare rapidamente il tuo Pothos in una pianta rampicante, segui semplicemente i passaggi descritti di seguito.

Primo stadio

La prima cosa da fare è prendere un  vaso di plastica  e far passare un filo, possibilmente di nylon, in ogni foro presente sul fondo. In questo modo potrai poi appenderlo dove vuoi. Dopo aver legato i fili con i nodi, cercate di creare un foro abbastanza ampio al centro della base del vaso. Poi, appena sotto il bordo della pentola, prova a fare dei buchi lungo tutta la circonferenza.

Secondo passo

Successivamente, aggiungi il terreno al vaso. Quando riempi il vaso più della metà, posiziona delicatamente le radici della pianta. Ricoprire quindi le radici aggiungendo terra fino ad avvolgerle completamente.

Terzo passo

Aggiungi al terreno un pezzo ricavato da un sacco di tela e inserisci dei bastoncini di legno nei buchi che hai precedentemente creato lungo il bordo del vaso. Grazie ai fili di nylon ora potrete appendere la pianta in un ambiente favorevole e adatto affinché possa fiorire e crescere serenamente.

Innaffia i pothos

Come annaffiare la tua pianta rampicante?

L’irrigazione è probabilmente la parte più semplice. Questo compito è facile e veloce. Per annaffiare la tua pianta, inserisci semplicemente il collo di una  bottiglia  nel foro che hai creato al centro della base del vaso di plastica. In questo modo quest’ultimo fungerà da imbuto dal quale potrete annaffiare il vostro Pothos in tutta sicurezza.