Le radici delle orchidee possono marcire a causa della mancanza di ossigeno intorno al sistema radicale, problemi fungini o in seguito ad attacchi di parassiti. Questi fattori possono anche essere combinati. Scopri come superare questo problema con un semplice batuffolo di cotone.

L’orchidea è una delle piante più apprezzate per dare un tocco di eleganza e valorizzare la propria casa. Tuttavia, a volte può essere difficile trattarlo. E per una buona ragione, devi sapere come prendertene cura nel modo giusto in modo che la pianta possa durare a lungo e mantenersi in salute.

Molti preferiscono acquistare l’orchidea lepidottero perché, se la confrontiamo con altre varietà, è molto più facile da coltivare. Non richiede cure e attenzioni particolari. I suoi fiori sono magnifici come i suoi grandi fiori.

Leggi anche: Perché devi lasciare le bucce d’arancia in bagno tutta la notte?

Capita però che nonostante le cure prestate alla pianta, questa possa soffrire di una scarsa manutenzione.

Se innaffi l’orchidea eccessivamente e troppo spesso, le sue radici potrebbero marcire. In questo caso potete provare a recuperarlo con un metodo molto semplice ed efficace utilizzando del cotone.

Ecco come recuperare le radici marce dell’orchidea con un batuffolo di cotone:

manutenzione dell'orchidea

Usando il cotone, puoi migliorare la salute della tua bellissima orchidea. La prima cosa che devi fare è togliere la pianta dal vaso per verificare lo stato delle radici. Inizia potando quelli che sono marci e molli perché questi non possono essere recuperati.

Pulite poi le radici con uno specifico antimuffa o, se preferite un rimedio naturale, potete usare la cannella in polvere. Questa spezia è efficace nell’eliminare la muffa e curare le radici. Successivamente, inumidisci alcuni batuffoli di cotone e, dopo averli ben pressati, posizionali attorno alle radici della tua orchidea .

Quindi avvolgere l’intera pianta con un sacchetto di plastica. Si consiglia di utilizzare sacchetti ermetici.

Il cotone aiuterà la tua bella pianta a produrre nuove radici sane che germoglieranno dopo qualche settimana di attesa. Non appena le radici sono spesse e forti, puoi rinvasare la tua orchidea.

fiore di orchidea

Con alcuni semplici accorgimenti si può evitare che le radici marciscano. Il terreno dovrebbe essere ben drenato. Durante i mesi autunnali e invernali, la pianta ha bisogno di molta meno acqua rispetto ai mesi più caldi.

Leggi anche: Hai l’oro in casa senza saperlo: ecco dove trovarlo e come recuperarlo nei tuoi oggetti

È importante sapere quando e come innaffiare l’orchidea per evitare che le sue radici marciscano.

Come piantare un’orchidea nel terreno?

I fiordalisi (Bletilla japonica) sono le orchidee più facili da coltivare nel terreno. Tuttavia, è meglio installarli quando formano le prime foglie, in primavera. Questa orchidea ha bisogno di un terreno fresco e ricco di humus, in mezz’ombra. Fai attenzione a non rompere le fragili radici.

Leggi anche: Punti patente persi, il trucco per recuperarli velocemente: ti costerà zero euro