Press ESC to close

Ecco perché la lavatrice “mangia” i tuoi calzini

La maggior parte di noi prima o poi si è trovata a dover perdere i calzini in lavatrice. Ne manca sempre uno ed è inutile guardare nel tamburo perché non ci sarà. Enigma o mistero, ci chiediamo dove potrebbero nascondersi.

Questa domanda preoccupa molte persone e alcuni diranno che è a causa delle loro piccole dimensioni che i calzini si perdono. Ma si scopre che la risposta è altrove e una delle ragioni è stata data da uno statistico e psicologo britannico, come riportato da  LCI .

Quando la lavatrice ingoia i nostri calzini

lavatrice

Generalmente la lavatrice non aspira i calzini. Il motivo della loro scomparsa risiede nella guarnizione in gomma che, quando non è di buona qualità, fa sì che alcuni indumenti entrino nello spazio tra il bordo del cestello e il bordo della vasca, soprattutto quando il peso della biancheria è eccessivo e la macchina è troppo piena. Tra  gli abiti che stanno scomparendo , troviamo i calzini al top della gamma. Ma questi possono bloccare il tubo di scarico e causare problemi durante lo scarico.

calzini

Per recuperare piccoli capi di abbigliamento smarriti è sufficiente  stendere il sigillo e rimuoverli , oppure  passare attraverso il retro della lavatrice  per raccogliere ciò che cade sotto il cestello, come spiegato nel video qui sotto.

Video che spiega come recuperare i vestiti inghiottiti dalla lavatrice. Fonte: Zabilo

Come evitare questo inconveniente?

Utilizza semplicemente una o più retine per il lavaggio, nelle quali metterai i calzini, i collant e tutti i piccoli capi di abbigliamento che potrebbero impigliarsi tra altri capi di abbigliamento. Ma spesso la lavatrice non è l’unica responsabile della scomparsa dei tuoi calzini.

Lo studio risolve il mistero dietro i calzini smarriti

Uno  studio  è stato avviato nel 2016 nell’ambito di un’indagine avviata da Samsung a seguito di una campagna per il lancio di una lavatrice. Questa analisi tiene conto di parametri scientifici come il numero di lavaggi e la sua complessità, nonché di criteri psicologici.

Al termine di questa indagine, si è constatato che ogni mese nel Regno Unito si perdono 84 milioni di calzini e praticamente l’equivalente in Francia.

Geoff Ellis e Simon Moore , due ricercatori, tentarono di chiarire questo mistero stabilendo una formula matematica, conosciuta come  “indice di perdita del calzino  “, capace di valutare la probabilità che un individuo avrebbe di perdere un calzino. Lo studio tiene conto di fattori quali il volume della biancheria, il numero di persone presenti in casa, la quantità di calzini da lavare e il tipo di bucato.

La spiegazione psicologica sta, secondo Simon Moore, nella  mancanza di attenzione e di impegno.  Inoltre, più la famiglia è numerosa, più si tende a incolpare l’altro per la perdita di un calzino. Allo stesso modo, errori commessi durante il lavaggio, come mettere un calzino colorato nella biancheria bianca o  far cadere un calzino asciugato dietro il termosifone . Inoltre, anche la positività e l’atteggiamento di una persona nei confronti del fare il bucato giocano un ruolo importante in questo processo.

L’indice di perdita del calzino sviluppato dai due ricercatori è caratterizzato dalla seguente equazione algebrica  (L(pxf) + C(txs)) – (PxA).  Quindi più alto è il numero, maggiore è la probabilità di perdere calzini.

Traduzione di variabili

L = Dimensione della biancheria, valutata in base al numero di persone presenti nel nucleo familiare

C = Complessità del lavaggio che dipende dal tipo di lavaggio scuro e bianco

P = Positività nel fare il bucato: antipatia o piacere nel fare il bucato

A = Attenzione al bucato che si manifesta con le precauzioni prese all’inizio del lavaggio, controllando i capi prima di metterli in lavatrice.

Lungi dall’aiutarti a ritrovare i tuoi calzini, questo algoritmo ti permette tuttavia di comprendere il mistero della loro scomparsa.