E così, il metodo collaudato nel tempo si è rivelato davvero efficace! Indipendentemente dalla varietà di carote che scelgo, le radici non solo crescono grandi, ma a volte raggiungono anche dimensioni gigantesche! Sarò felice di condividere la mia esperienza con te.

L’importanza dell’alimentazione iniziale

Può sembrare strano aggiungere fertilizzante quando si piantano le carote. Tuttavia, è così che si preparano le condizioni ottimali per la crescita delle radici, creando un ambiente favorevole per il loro sviluppo.

Nonostante le opinioni di alcuni agronomi secondo cui non vale la pena concimare terreni già impoveriti, soprattutto al momento della semina, sono sicuro del contrario. Per ottenere una resa elevata di carote grandi, questo approccio è inefficace.

Componenti di un fertilizzante ideale

Il mio fertilizzante per carote comprende una combinazione di fertilizzanti di humus, perfosfato e potassio. Questa composizione fornisce ai semi giovani tutti i nutrienti necessari: fosforo, azoto e potassio.

Fertilizzante segreto

Per prepararlo avrete bisogno di circa 4-5 kg ​​di humus (circa mezzo secchio), a cui aggiungere 20 g di fertilizzante di potassio e perfosfato, quindi mescolare accuratamente il tutto.

Come applicare correttamente il fertilizzante

La concimazione va distribuita a secco su letti precedentemente preparati e livellati. Creare dei solchi con incrementi di 20 cm, inumidirli generosamente, quindi distribuire uniformemente su di essi il fertilizzante preparato. Seminare le carote ad una profondità di 1,5-2 cm e riempire i solchi con la terra, compattandoli leggermente. Questa quantità di concimazione sarà sufficiente per l’intera stagione di crescita; non sarà necessario alcun fertilizzante aggiuntivo;

Evitare l’uso eccessivo di humus. La mia esperienza ha dimostrato che ciò porta ad una crescita attiva delle infestanti, il che rende molto più difficile la cura dei letti. Segui queste linee guida per evitare di sprecare tempo e fatica.