La comparsa di muffe è favorita da un elevato grado di umidità. Non appare solo esternamente, ma anche internamente, mettendo potenzialmente in pericolo la salute delle persone che soffrono di asma e allergie.

Perché appare la muffa nera?

Nella stagione fredda, la muffa si forma a causa delle differenze di temperatura tra l’interno e l’esterno. Quando la stanza è più calda, ma anche più umida, si crea della condensa, che favorisce la comparsa di muffe.

Naturalmente ci sono anche cause molto più gravi e difficili da risolvere, a cominciare da una coibentazione sfavorevole dell’edificio. Se l’acqua penetra nei muri della casa, è molto probabile che appaia della muffa sui muri.

Come possiamo prevenire la comparsa della muffa:

Uno dei modi più semplici ed economici per prevenire la muffa è la ventilazione. I locali devono essere ventilati quotidianamente, favorendo così l’eliminazione dell’umidità.

Inoltre, se c’è molta umidità nella stanza, è gradito un deumidificatore. Non richiede un grande investimento, ma ha un effetto positivo e rapido.

È più difficile che si formi la muffa quando la stanza viene aspirata più spesso. È anche importante spolverare spesso. Inoltre, non asciugare i vestiti in stanze non ventilate: ciò aumenterà il livello di umidità e, implicitamente, favorirà la comparsa di muffe.

Soluzioni naturali per aiutarti a sbarazzarti della muffa

Se non vuoi ricorrere alle soluzioni antimuffa commerciali, puoi avvalerti di alcune soluzioni naturali, utilizzando prodotti che molto probabilmente hai già in casa. Eccoli:

Aceto – L’aceto può uccidere fino all’82% di tutti i tipi di muffe. L’acidità dell’aceto aiuta a rimuovere le muffe ed eliminare l’odore sgradevole.

Si spruzza sulla superficie interessata e si lascia agire per un’ora. Trascorso questo periodo si pulisce la superficie con un panno pulito e si arieggia il locale. L’odore di aceto scomparirà in poche ore.

Bicarbonato di sodio – mescola un cucchiaio di bicarbonato di sodio con acqua, spruzza la superficie con questa soluzione e strofina bene con una spazzola. Poi si usa nuovamente la soluzione, questa volta aspettando che agisca, senza rimuoverla, per uccidere le spore della muffa.

Perossido di idrogeno : il perossido di idrogeno può essere utilizzato su qualsiasi superficie, ma è importante testarlo su un piccolo pezzo per assicurarsi che non scolorisca la superficie. Utilizzare il perossido di idrogeno ad una concentrazione del 3% in un flacone spray. Lascia agire l’acqua ossigenata per 10 minuti, quindi rimuovi lo stampo. La superficie pulita viene quindi pulita con un panno asciutto.

Succo di limone – usate il succo di 5 limoni . Si spruzza sulla superficie interessata e si lascia agire per 5 minuti. Trascorso questo periodo, la superficie viene pulita con un panno pulito e asciutto.