Nel nostro paese, la cultura del consumo del dente di leone non è così sviluppata come in molti altri paesi, dove questo prodotto viene utilizzato attivamente sia nella cucina europea che in quella asiatica. I ristoranti che servono cucina internazionale sono già impegnati a preparare piatti di stagione utilizzando i fiori gialli del tarassaco. Questo ingrediente è disponibile per tutti ed è completamente gratuito, il che lo rende una scelta ideale per la cucina casalinga.

È meglio raccogliere i denti di leone lontano dalle strade cittadine, in una foresta o in un giardino.

Tè al tarassaco

Coloro che vogliono purificare il corpo e perdere peso dovrebbero provare il tè curativo al tarassaco. Questa bevanda ha un lieve effetto diuretico e lassativo, favorisce la disintossicazione, pulendo delicatamente i reni e l’intestino.

Il dente di leone è ricco di magnesio, ferro, fosforo, potassio, inulina, vitamine A e C, il che lo rende particolarmente prezioso in primavera, quando molti soffrono di carenza vitaminica.

Preparare il tè al tarassaco

Vi serviranno 100 g di fiori, 300 ml di acqua e miele o zucchero a piacere.

Prima della preparazione, i fiori devono essere ordinati e puliti da insetti e detriti. Separare i petali, metterli in una teiera, versarvi sopra dell’acqua bollente e lasciare agire per circa tre minuti. Aggiungi miele o zucchero se lo desideri.

Tarassaco in cucina

Il dente di leone è sicuro da mangiare e viene utilizzato in una varietà di piatti e medicinali. Si utilizzano foglie, fiori e rizomi. Dalle radici si prepara una bevanda che ricorda il caffè, dalle foglie e dai fiori si preparano marmellate, vino, tinture, insalate e zuppe.

Il pesto verde a base di foglie di tarassaco è popolare nella cucina europea.

Nel nostro Paese, i denti di leone vengono spesso utilizzati per produrre marmellata dalle infiorescenze gialle, che ha un sapore di miele con una leggera acidità e l’aroma delle erbe di campo.

Le ricette di marmellata di tarassaco possono includere l’aggiunta di agrumi, limone, arancia, noci, menta e zenzero.

Le proprietà curative del dente di leone coprono tutte le sue parti: radici, foglie e fiori. Aiuta ad eliminare le tossine, stimola il sistema cardiovascolare e migliora l’umore.

Il dente di leone è utile anche per le madri che allattano, poiché il succo di questa pianta aiuta a migliorare l’allattamento.

Proprietà medicinali del tarassaco :

  • Avicenna usava il succo lattiginoso del dente di leone per curare l’edema cardiaco e renale e lo raccomandava per l’idropisia e la congestione venosa. In Russia, il dente di leone veniva tradizionalmente usato per curare lo scorbuto e l’ittero.
  • La composizione ricca di antiossidanti del dente di leone protegge dal diabete e dal cancro, aiuta a normalizzare il metabolismo del sale marino e accelera il recupero dopo un ictus.
  • Estratti e infusi di radici di tarassaco vengono utilizzati per malattie della milza, del pancreas, aumento dell’acidità di stomaco e infiammazioni dei linfonodi.

Uso del dente di leone nella medicina popolare :

  • La polvere di radice di tarassaco viene utilizzata per curare ferite, ustioni e ulcere.
  • Un decotto di fiori viene utilizzato contro l’insonnia e l’ipertensione.
  • Una grande quantità di magnesio nel dente di leone è benefica per il sistema nervoso, il cuore e aiuta ad aumentare i livelli di emoglobina nel sangue.

Coltivazione del tarassaco :

In molti paesi, tra cui Francia, Austria, Germania, India, Giappone e Stati Uniti, il dente di leone viene coltivato in piantagioni speciali. Questa pianta viene utilizzata per preparare insalate medicinali, marmellate, vino e cibi in salamoia. In alternativa ai capperi si utilizzano teneri boccioli di tarassaco marinati e dai fiori si ricava una marmellata esotica. Le radici del tarassaco vengono lavorate per produrre una bevanda che sa di caffè.

Con il consumo quotidiano di tarassaco è possibile migliorare significativamente la condizione della pelle: scompaiono brufoli e punti neri, così come varie infiammazioni cutanee.

Il sole illumina imparzialmente la terra, dando vita a tutti gli esseri viventi. Tuttavia, non tutte le piante sono in grado di sfruttare appieno i suoi benefici. Il dente di leone è un’eccezione. È come un piccolo sole che irradia vitalità. Contiene ferro, proprio l’elemento che è uno dei componenti principali del vero sole. Pertanto, il dente di leone può essere giustamente definito una fucina di salute.

Metodi tradizionali di trattamento

  • Le malattie vascolari sono uno dei principali problemi che possono essere alleviati utilizzando i denti di leone. I reumatismi sono particolarmente gravi e colpiscono la quarta generazione di pazienti. È necessario raccogliere i fiori freschi di tarassaco, macinarli insieme allo zucchero in rapporto 1:1, lasciarli all’aria aperta per un giorno, quindi riporli in frigorifero per una settimana e mezza, spremere e filtrare il contenuto. L’assunzione di questo rimedio aiuta ad alleviare significativamente la condizione.
  • Il trattamento principale prevede il consumo dei gambi di tarassaco, che devono essere consumati crudi. Ciò è particolarmente efficace il terzo giorno dopo la fioritura, quando gli steli diventano leggermente brunastri e pieni di linfa.
  • Malattie articolari e altre malattie . Il dente di leone può eliminare i calcoli biliari e renali, migliora il metabolismo, il che porta ad una riduzione del dolore alle articolazioni, al collo e alle dita. A questo scopo viene utilizzato il miele di tarassaco, che deve essere consumato entro due anni per ottenere i migliori risultati.
  • Preparare il miele di tarassaco . I fiori vengono raccolti in un’area ecologicamente pulita, lavati e fatti bollire in acqua per un’ora. Quindi aggiungere lo zucchero e cuocere per un’altra ora. 15 minuti prima della fine aggiungere il succo di un limone. Prendi un cucchiaino tre volte al giorno.

Questi metodi consentono non solo di migliorare le proprie condizioni fisiche, ma anche di arricchire il corpo con microelementi essenziali, purificarlo dalle tossine e migliorare il benessere generale.