Chi di voi ha la reflex di staccare sistematicamente tutti gli elettrodomestici prima di partire per un lungo viaggio? Ammettiamo che non abbiamo la presenza di spirito di staccare certe prese, in particolare quelle del televisore, del microonde o della caffettiera. È una pessima abitudine. Non dovresti essere sorpreso di avere una bolletta elettrica alta!

Gli apparecchi elettrici che rimangono collegati anche quando non li usiamo rappresentano, in media, quasi il 10% del consumo mensile di elettricità di ogni famiglia. Ad esempio, lasciare la televisione accesa senza guardarla o attaccare una lampada tutto il giorno senza nemmeno usarla sono tra gli errori quotidiani che commettiamo quasi tutti. Se non vuoi avere brutte sorprese alla fine del mese, è giunto il momento di cambiare alcune abitudini sconsiderate!

Perché non è bene lasciare accesi certi dispositivi quando si esce di casa per molto tempo?

dispositivi collegati

Per risparmiare energia elettrica e quindi denaro, puoi scegliere di staccare, ad esempio, i piccoli elettrodomestici da cucina. Vale a dire la macchina del caffè, il frullatore, il microonde o qualsiasi altro robot da cucina. Se non li usi, potrebbero consumare elettricità se vengono lasciati collegati. Per quello ? Perché la maggior parte di loro ha indicatori LED che mostrano l’ora o se il dispositivo è attivo o meno. Il che significa più energia consumata!

Leggi anche: Quale elettrodomestico consuma più elettricità in casa tua? La risposta potrebbe sorprenderti!

Allo stesso modo, i caricabatterie  che vengono lasciati continuamente collegati, che si tratti di un caricabatterie per laptop o di un altro dispositivo elettronico, si aggiungono automaticamente alla bolletta elettrica. Quindi rimuovi tutti quei cavi dalle prese quando non sono necessari!

dispositivi per l’intrattenimento

Sono i maggiori consumatori di energia. Che si tratti della piccola lampadina a LED del televisore, del sistema audio sullo schermo del computer o della console di gioco, sprecano molta energia. Quando si esce di casa per un lungo periodo è sempre consigliabile staccarli. Si consiglia persino di staccare la spina quando si esce di casa la mattina. Esistono però anche alcuni televisori che non dispongono di lampadine a LED: in teoria, queste non dovrebbero consumare energia.

computer

computer

I laptop   o anche i desktop non interrompono il processo di alimentazione, ma lo limitano solo Quindi prendi l’abitudine di scollegare il computer ogni notte.

Leggi anche: Scollega questi 10 dispositivi di notte, aumentano la bolletta energetica anche quando sono spenti

Cosa non devi staccare? Soprattutto vecchi dispositivi elettronici analogici, che probabilmente non consumano elettricità quando sono spenti. E alcune prolunghe, se sai come sceglierle, ti permettono di non dover più scollegare determinati dispositivi. Scegli quelli che hanno un interruttore di alimentazione: puoi interrompere la trasmissione di corrente semplicemente premendo il pulsante.

Quali elettrodomestici consumano più energia?

  • Set-top box, modem o TV via cavo occupano il primo posto nell’elenco dei dispositivi che consumano più elettricità quando sono spenti. La registrazione di TV box può consumare fino a 43,4 W in idle.
  • Al giorno d’oggi, i televisori LCD sono sviluppati con varianti che garantiscono un risparmio energetico. Al contrario, i dispositivi di retroproiezione, che hanno avuto molto successo negli anni ’90, consumano circa 6,6 watt.
microonde

  • Lo sapevate? Lasciando aperto lo sportello del microonde si può aumentare il suo consumo fino a 25 watt, mentre il consumo medio da chiuso è di 3,8 watt.
  • L’apparecchiatura audio spenta può consumare 8,4 watt, ma presenta anche variazioni come luci o orologi che possono aumentare il  consumo energetico  a 14,4 watt.

A volte, tutto ciò che devi fare è prendere le misure giuste per risparmiare denaro e ridurre la bolletta elettrica. È ora di prendere l’abitudine di staccare tutti gli elettrodomestici e gli elettrodomestici che non usi sempre!

Leggi anche: I tuoi elettrodomestici sono diventati gialli? Il trucchetto geniale per ripristinare il loro candore con un prodotto che hai in casa