Le spezie sono piante aromatiche che conferiscono ai piatti culinari gusti unici e sono associate a benefici per la salute. L’utilizzo delle erbe aromatiche in cucina ci aiuta, allo stesso tempo, a evitare eccessi di sale nella dieta.

Nella cucina tradizionale rumena siamo già abituati a utilizzare pepe nero, paprika, aneto, prezzemolo, erba cipollina e aglio. Tuttavia, ci sono molte altre spezie che possono cambiare radicalmente la tua esperienza culinaria.

Ecco l’elenco delle spezie che dovete includere nella vostra dieta!

Timo

Il timo ha un sapore forte e funziona meglio in piatti a base di carne come bistecche o arrosti. C’è chi lo preferisce anche nelle zuppe. È possibile, però, che tu non lo approvi in ​​un contorno di verdure.

Il timo ha proprietà antibatteriche, antimicotiche e antivirali, essendo anche un potente antiossidante. I composti antiossidanti combattono i radicali liberi, molecole responsabili dell’insorgenza di malattie croniche (1).

Origano

L’origano è utilizzato, in particolare, nella cucina italiana. E’ perfetto per condire sughi di pomodoro, bruschette, verdure, ma soprattutto pasta. Inoltre, l’origano contiene antiossidanti e composti antinfiammatori (2).

Basilico

Il basilico è adatto per condire il pollo, ma anche sughi di pomodoro per la pasta. Può essere aggiunto anche ad una bruschetta pomodoro e mozzarella o ad un trancio di pizza.

Curcuma (curcuma)

La curcuma è la spezia più studiata per i suoi benefici sulla salute. Ha forti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. I suoi effetti benefici includono la riduzione del rischio di malattie cardiovascolari e cancro, oltre al miglioramento dell’artrite (3). Viene sempre abbinato al pepe nero per aumentarne l’assorbimento nell’organismo.

La curcuma dona ai piatti un colore giallo intenso e un sapore specifico dei piatti asiatici. Può essere aggiunto al riso, alle verdure miste, alle zuppe cremose, ma anche sulla carne o sul pesce.

Rosmarino

Il rosmarino può essere utilizzato sia fresco che essiccato. Viene aggiunto soprattutto sulle patate al forno e sul pesce. Ha un aroma simile al pino. Gli studi dimostrano che l’acido rosmarinico in esso contenuto può sopprimere i sintomi allergici come la congestione nasale (3).

Catturare

I capperi sono i boccioli immaturi dei cespugli di capperi. Si conservano in barattoli, in salamoia o aceto, e vengono utilizzati per condire preparazioni culinarie. Hanno un gusto astringente, leggermente piccante, perfetto per condire carne, frutti di mare e pesce.

fieno greco

Il fieno greco è un’erba utilizzata nella medicina ayurvedica per i suoi effetti di miglioramento della libido. La ricerca ha dimostrato, tuttavia, che ha anche un effetto positivo sull’insulina e sulla risposta glicemica (3).

È incluso in molte ricette indiane. Può essere aggiunto a salse, mix di verdure, zuppe, ma anche a piatti a base di carne.

Pifferaio di Caienna

Il pepe di Caienna è ottenuto da un tipo di peperoncino, quindi ha un sapore piccante. Contiene il composto attivo chiamato capsaicina, che ha dimostrato di essere un soppressore dell’appetito. Pertanto, può contribuire alla perdita di peso se incluso in una dieta equilibrata (3).

Semi di finocchio

I semi di finocchio contengono composti antiossidanti e antinfiammatori che possono ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e cancro, migliorare la digestione e ridurre l’appetito (4). Potete usarli per condire pesce, carne, verdure e zuppe fatte in casa.

Zenzero

Lo zenzero è utilizzato soprattutto nella cucina asiatica. Ha un gusto leggermente piccante e può essere utilizzato per insaporire zuppe cremose, stufati, riso e sughi di carne. Ha proprietà antinfiammatorie e viene utilizzato, in particolare, per alleviare la nausea (3).

Esistono quindi numerose spezie che possono trasformare un piatto monotono in uno appetitoso. Diverse combinazioni di questi danno gusti molto diversi, quindi sii creativo e sperimenta. Anche se le erbe hanno potenziali benefici per il corpo, ricorda che non sostituiscono una dieta sana!