Press ESC to close

Lingerie donna: a cosa serve il fiocchetto sullo slip?

Sebbene esistano da molto tempo, fu solo all’inizio del XIX secolo che indossare la biancheria intima da donna divenne popolare. Fu in questo periodo che nacquero i pantaloni di lino o di cotone, che venivano legati in vita con nastri. E che dire di quei piccoli nodi che ancora oggi persistono in molti modelli di lingerie femminile?

Un dettaglio della lingerie femminile

Probabilmente avrai già notato che la biancheria intima femminile , in particolare le mutandine, spesso rivelano un fiocco sul davanti. Una tendenza quasi costante, su modelli di tutte le taglie, che risale al XVIII secolo  . Ma fino ad ora, la maggior parte delle donne ha sempre pensato che fosse una scelta deliberata da parte dei produttori quella di adornare la biancheria intima aggiungendo un tocco civettuolo e femminile. In verità, non è così. Se oggigiorno serve più come dettaglio di moda che dura nel tempo, portando con sé un simbolismo donna-bambino, non è sempre stato così. Un tempo questo piccolo nodo aveva un utilizzo completamente diverso.

Qual è lo scopo del nodo sulle mutandine da donna?

A quel tempo, senza elettricità, le donne non avevano comodità pratiche come un interruttore della luce in casa per garantire una buona visibilità quando indossavano i vestiti. Quindi dovevano accendere continuamente candele. Per risparmiare, questo piccolo nodo è tornato utile, poiché ha reso molto più facile indossare i pantaloni anche al buio. Inoltre, dal punto di vista estetico, il nodino aveva anche la funzione di nascondere alcuni antiestetici punti di cucitura.

Qual è l’origine di questo piccolo nodo sulle mutandine delle donne?

Mutandine da donna

Di solito, quando acquistano i loro articoli di lingerie, le donne prestano attenzione alla qualità e all’estetica dei modelli. Pertanto, secondo i loro gusti e desideri, scelgono con cura il colore, il materiale e il taglio della biancheria intima. Questi sono, ovviamente, fattori importanti di cui tenere conto. Ma c’è inevitabilmente un dettaglio che da sempre attira la nostra attenzione: quell’essenziale fiocchetto che si trova al centro della maggior parte degli slip, siano essi classici, raffinati o più glamour.

Inoltre, ci è diventato così familiare che a volte passa quasi inosservato. Vi state chiedendo da dove viene questa tradizione? C’è proprio una spiegazione storica per questo piccolo dettaglio.

Questo nodo vide la luce all’inizio del XIX secolo  . In passato il nastro era necessario per sostenere la biancheria intima: sostituiva l’elastan (che ancora non esisteva) per facilitare la chiusura delle mutandine ed evitare che scivolassero lungo le caviglie. Oggi, per fortuna, non abbiamo più bisogno dei nodi per legare o tenere insieme la biancheria intima, poiché il design prevede la taglia giusta per ogni forma del corpo.

Quindi  il fiocchetto nelle mutandine  serviva non solo per regolare la taglia della biancheria intima, ma anche per aiutare a identificare la parte anteriore e quella posteriore.