La potatura delle piante di pomodoro è una delle pratiche chiave utilizzate dai giardinieri. Molti di loro sostengono che la potatura delle foglie aiuta a migliorare la resa e la salute generale delle piante. Personalmente sono un sostenitore della potatura e continuo a utilizzare questo metodo.

Dopo la potatura, i pomodori si sentono benissimo, non sono soggetti a malattie, non scoppiano né si spezzano e la fruttificazione stessa è notevolmente aumentata rispetto agli anni in cui ho effettuato una potatura minima o nulla. La potatura moderata delle foglie ha un effetto positivo sui pomodori. E queste non sono solo mie supposizioni, ma un fatto scientificamente provato.

Uno dei motivi di questo effetto positivo è che con ogni potatura delle foglie, il cespuglio di pomodoro riceve un segnale sulla necessità di sviluppare radici aggiuntive. Di conseguenza, la pianta stessa diventa più forte e più sana. Aumentando il numero di radici si forniscono più nutrienti che raggiungono la pianta e il frutto. Inoltre, la potatura trasferisce le piante nella fase generativa, che ha un effetto benefico sul riempimento dei frutti e sulla formazione di nuovi pomodori.

Un altro vantaggio del taglio delle foglie inferiori è una migliore esposizione alla luce del frutto, che lo aiuta a maturare più velocemente. I cespugli densi e densi hanno maggiori probabilità di soffrire di malattie e il loro aspetto lascia molto a desiderare. Inoltre, la fotosintesi delle piante è più che sufficiente se sopra i racemi dei fiori c’è un certo numero di foglie, quindi non c’è motivo di preoccuparsi di questo.

Inoltre, se la vostra pianta di pomodoro è molto cresciuta e questo le impedisce di produrre frutti, è consigliabile effettuare potature più frequenti ed intensive. Puoi ridurlo nudo, il che contribuirà ad accelerare l’uso dell’azoto nel terreno. Gli arbusti con crescita illimitata del fusto necessitano di potature più regolari, preferibilmente ogni 10 giorni, eliminando soprattutto le foglie inferiori, che potrebbero schermare il frutto dai raggi solari.

I pomodori con crescita limitata, invece, necessitano di potature secondo necessità, ad esempio quando le foglie inferiori iniziano a ingiallire o quando il cespuglio diventa troppo folto.