Press ESC to close

Perché mettere un seme di limone in un bicchiere d’acqua?

Salutare, il limone è un frutto dalle mille virtù. Ricco di vitamina C, è l’agrume defaticante per eccellenza che protegge l’organismo da ogni tipo di microbi e virus. In più, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antinfettive, rafforza le nostre difese immunitarie. Disintossicante e salutare, facilita la digestione, aiuta a mantenersi in forma e migliora il nostro umore. Ma non è tutto: il limone ha anche tanti benefici sia in campo estetico che per semplificare le faccende domestiche. È un ottimo detergente e deodorante che lascia la casa pulita e profumata. Detto questo, scommettiamo che non ti dispiacerà usarlo senza moderazione ogni giorno. Ma che ne dici di avere il tuo albero di limoni a casa?

La germinazione dei semi di limone è tutt’altro che scienza missilistica. Noi ti proponiamo un metodo semplicissimo con solo poca acqua!

Vuoi beneficiare di tutti i benefici del limone senza doverlo acquistare continuamente? Tutto quello che devi fare è coltivare il tuo albero di limone in casa e il gioco è fatto. Più facile a dirsi che a farsi ? Non preoccuparti, in questo articolo ti mostreremo come far germinare i semi  di limone  molto facilmente. Segui la nostra tecnica passo passo e avrai limoni in abbondanza.

Come far germinare i semi di limone in acqua?

Limoni freschi
  • Per iniziare, non è necessario essere un agricoltore esperto o un appassionato giardiniere. Basta procurarsi un limone di buona qualità (se possibile biologico) prima di iniziare il processo. Tagliare il limone a metà ed eliminare uno dei semi. Eliminate eventuali residui di polpa, eliminate la pellicina bianca e sciacquate bene il seme con acqua tiepida. Asciugatelo con cura.
  • Quindi, prendi un bicchiere e riempilo d’acqua. Assicurati di utilizzare acqua non gassata. Ora non resta che mettere il seme nel bicchiere d’acqua. Lasciarlo nel bicchiere per un’ora. Prendi un pezzo di carta assorbente, bagnalo leggermente e stendilo su un tavolo o un bancone.
  • Quindi, togli il seme dal bicchiere d’ acqua e posizionalo direttamente sulla carta inumidita. Piega con attenzione più volte la carta assorbente con il seme fino ad ottenere un piccolo pacchetto. Quindi posizionarlo in un sacchetto per l’imballaggio alimentare (ad esempio un sacchetto ziploc). Anche se il sacchetto può chiudersi ermeticamente, evita di farlo per far entrare un po’ d’aria e facilitare la germinazione. Conservalo in un luogo buio ma caldo, come un armadio. Dai un’occhiata di tanto in tanto. Se notate che la carta è asciutta, inumiditela ancora un po’.
  • Dopo circa tre settimane, togliete il sacchetto dall’armadio e togliete il pezzo di carta che contiene i semi di limone. Aprendolo noterete che il seme sarà germogliato: la radice dovrebbe essere lunga anche circa 3 cm. Incredibile, vero?

Da lì, devi passare alla piantagione per dare vita al tuo grazioso albero di limoni.

NB  : per evitare spiacevoli sorprese, anziché uno solo, è meglio selezionare 4 o 5 semi in modo che ci siano maggiori possibilità di germinazione.

È ora di piantare il seme!

Un albero di limone
  • Prendete un pentolino (circa 8 cm di diametro e 13 cm di altezza). Metti un terriccio molto leggero, pianta il seme al centro a 3 cm di profondità, con la coda rivolta verso il basso. Prendi una bottiglia d’acqua e innaffia il seme, rendendo il terreno umido e accogliente. Ora passiamo a un passaggio un po’ strano ma comunque molto utile: taglia la parte superiore della bottiglia d’acqua e usa questo strumento per coprire il seme. Posiziona il vaso vicino a una finestra e assicurati che il terreno sia sempre umido finché non compaiono alcune foglie.
  • Coprendo il seme con questo tappo si crea un ambiente umido: questo è ciò di cui avrà bisogno per crescere correttamente e diventare un albero di limone. In altre parole, si tratta essenzialmente di una serra fatta in casa che proteggerà anche il tuo seme da qualsiasi influenza esterna che potrebbe essere dannosa per lui, compresa la comparsa di alcuni parassiti e parassiti.
  • Presto avrai una piantina di limone con foglie vere. E pensare che nasce da un semplice piccolo inconveniente! Ma non siamo ancora là. Affinché il tuo albero di limone fiorisca e si sviluppi correttamente, devi lasciarlo crescere lentamente. Dovrai quindi intervenire quando avrà raggiunto i 30 cm circa.
  • A questo punto, la piantina del tuo albero di limone avrà bisogno di più spazio per continuare a crescere in buone condizioni. Dovrete poi trapiantarlo in un vaso più grande o meglio ancora direttamente nel vostro giardino . Fuori casa potrà fiorire di più. Ricorda che l’albero di limone può raggiungere anche i 6 metri di altezza. Prendetevi cura di esso, soprattutto evitando carenze nutrizionali. Fondamentale è la fornitura di fertilizzante e annaffiature saltuarie, per aiutarla a resistere meglio a parassiti e malattie. Una buona manutenzione favorirà un buon raccolto!