I cetrioli, sebbene considerati un ortaggio senza pretese, non sempre producono un raccolto abbondante. Tuttavia, seguendo alcune regole di coltivazione, è possibile ottenere ottimi risultati in qualsiasi regione.

Germinazione dei semi

Scegli ibridi resistenti per piantare, ad esempio le varietà Lyubimchik o Likhach. Germogliare i semi su un tovagliolo di carta umido sotto un coperchio in un luogo caldo. Le radici del cetriolo sono forti, quindi non aver paura di danneggiarle durante il trapianto.

Trapianto di piantine

Quando si trapiantano le piantine, è importante utilizzare un’illuminazione aggiuntiva per stimolare la crescita di nuove foglie.

Cura della piantina

Raccogli le piantine e nutrile. I cetrioli sono esigenti in termini di concimazione, soprattutto di fertilizzanti organici. Applicare regolarmente vermicompost e alternare concimazioni contenenti azoto, fosforo e potassio. L’acido succinico sarà un buon stimolante.

Atterraggio nel terreno

Quando ti prepari a piantare nel terreno, aggiungi humus o letame nei buchi di semina. Mescolare il fertilizzante con il terreno e annaffiare bene prima di piantare.

Dopo il trapianto, aiuta i cetrioli a far fronte allo stress utilizzando una soluzione di zircone.

Ulteriore cura

Nutri regolarmente i cetrioli, alternando fertilizzanti minerali e organici, compresi infusi e compost. Ciò favorirà la crescita e l’abbondante fruttificazione.

Seguendo queste semplici linee guida, puoi coltivare cetrioli sani e prolifici raccogliendoli in secchi.