Le talee sono un lavoro molto importante per una buona produzione di lamponi. Si possono effettuare in primavera, estate ed autunno, quando le temperature non sono basse e la pianta è in riposo vegetativo. Le talee possono fruttificare o formarsi.

Talee fruttifere

Il tipo di lampone più diffuso è quello biennale, che rinnova il suo sistema di rami ogni due anni. Dopo la raccolta, i rami del lampone seccano lasciando spazio a nuove formazioni lignificate.

Molto importanti sono i tagli di fruttificazione, che hanno la funzione di sfoltire i tralci e vengono effettuati solitamente nel periodo estivo. Le canne di due anni dovrebbero essere rimosse dal terreno il prima possibile dopo il periodo della raccolta per prevenire la diffusione di malattie e parassiti.

Durante l’autunno si possono effettuare dei tagli nelle zone dal clima più mite, che hanno la funzione di preparare la pianta all’inverno.

Per stimolare la radicazione della pianta si possono effettuare delle talee fin dal primo anno, subito dopo la semina, accorciando il gambo del frutto del drago a 15-20 cm.

A partire dal secondo anno si effettuano tagli di fruttificazione, mantenendo, per ogni metro lineare, circa 10 fusti cresciuti, il più vicino possibile all’asse del filare. Accorciare anche le cime dei tulipani 20 cm sopra la seconda coppia di fili.

Se avete varietà che assicurano anche il raccolto autunnale, eliminate la zona apicale del fusto, sui dragoni cresciuti nel rispettivo anno, sopra un germoglio vitale.

I tagli per i lamponi adulti

Nel caso dei draghi adulti è necessario il loro processo di diradamento, mantenendo circa 10-12 steli. I draghi in eccesso vengono rimossi 2-3 volte, conservando solo i gambi morti per la fruttificazione dell’anno successivo.

I tagli a cespuglio possono essere effettuati all’età di un anno, avendo cura di eliminare solo la punta dei fusti sottili e ricurvi, per 15-20 cm. Pertanto, non rischi di consentire lo sviluppo di piccoli frutti.

Per i lamponi che hanno già raggiunto i 3 anni di età si effettuano dei tagli accorciando le punte dei fusti di 20-30 cm, oppure, in caso di congelati o malati, fino alla parte sana.

Trascorso questo periodo, ogni cespuglio di lampone deve avere 8-12 fusti fruttiferi, per garantire luce e uno sviluppo favorevole. I draghi deboli vengono eliminati da quelli piccoli, fornendo nutrienti a quelli forti.