Ogni giardiniere ha il suo modo di aumentare la resa dei pomodori. Tuttavia, raramente qualcuno pensa al ruolo del magnesio nella coltivazione di questa coltura, il che è un grosso errore. Il magnesio svolge un ruolo fondamentale in oltre 300 processi che avvengono all’interno della pianta.

L’opzione più consigliata è l’uso del solfato di magnesio. Questo fertilizzante è sicuro ed ecologico; aumenta la resa dei pomodori del 60% e ne migliora il gusto. Permette inoltre di ridurre il consumo di acqua e di altri fertilizzanti per l’irrigazione, grazie ad una migliore digeribilità. Il solfato di magnesio aiuta anche a ridurre gli effetti negativi della siccità.

Questo farmaco è altamente solubile in acqua. Per la concimazione fogliare dei pomodori si consiglia di utilizzare una dose di 15 g per 10 litri di acqua. Il solfato di magnesio può essere utilizzato in miscela con azoto nitrico, insetticidi e fungicidi, ad eccezione di quelli contenenti rame.

Gli agricoltori sono ben consapevoli dei benefici del magnesio per i pomodori, motivo per cui il solfato di magnesio è uno dei fertilizzanti più comuni. Tuttavia, per qualche motivo, molti giardinieri ne ignorano l’uso, privandosi di parte del raccolto. È importante ricordare che la prima irrorazione dei pomodori con solfato di magnesio deve essere effettuata immediatamente dopo averli piantati.