Le patate più deliziose sono, ovviamente, quelle coltivate sul tuo terreno. Sta arrivando il momento in cui potrai scavare qualche cespuglio di “quaranta giorni” per friggerli o farli bollire con aneto.

Basta non avere fretta e farlo con una pala o un forcone. Dopotutto, capita spesso che scavi un cespuglio e ci siano due patate grandi, e il resto ha ancora le dimensioni di un uovo di piccione. Devono ancora crescere e crescere.

Esiste una semplice tecnica di scavo che ti consentirà di ottenere un raccolto ricco e solo patate di grandi dimensioni.

Semplice accettazione dei sottosquadri

Se il terreno è morbido, sarà sufficiente andare in profondità nel terreno vicino al cespuglio con la mano e sentire un grosso tubero. Separatelo dal cespuglio e passate a quello successivo.

Con questo approccio la pianta non soffre e continua a crescere. Al contrario, le restanti patate piccole riceveranno ora più nutrienti e cresceranno più velocemente.

Se il terreno è duro, è necessario utilizzare una specie di pala di legno e rastrellare il terreno attorno al cespuglio. Valutare la situazione e separare anche i tuberi più grandi. Si consiglia di separare svitando, anziché tirare con forza, per non disturbare la struttura radicale dell’intero cespuglio.

Non è consigliabile prelevare più di 2-3 tuberi da un cespuglio contemporaneamente.

Se le patate vengono piantate su letti alti, in questo caso non ci saranno problemi con la ricerca di patate grandi.

Dopo la “rimozione”, cospargere nuovamente il terreno e annaffiare se necessario.

Naturalmente, ciò richiederà più tempo che semplicemente scavare un cespuglio con una pala. Ma allo stesso tempo, quei tuberi che semplicemente non verrebbero mangiati potranno comunque crescere.

Cosa è meglio non fare

Ci sono raccomandazioni che puoi scavare un cespuglio, raccogliere patate grandi e piantare le cime con i “piselli”. Per questi scopi utilizzare un forcone per ferire il meno possibile le radici della pianta.

In primo luogo, devi sforzarti di rimuovere il nido di patate dal terreno e non danneggiare le radici.

In secondo luogo, gli autori del metodo consigliano di piantare un cespuglio con piccole cose in una buca di dimensioni più profonde in modo che le cime non si sfaldino. È già difficile immaginare come si svilupperanno le patate a grandi profondità e nel giro di un mese passeranno dalle dimensioni di una “prugna” ad almeno un “uovo di gallina”. I cespugli avranno bisogno di almeno una settimana per mettere radici. E una settimana è un periodo lungo, soprattutto per le regioni con un’estate breve.

Ma il metodo di scavo manuale è giustificato e consente di raccogliere davvero un buon raccolto di patate grandi e “uniformi”.

Se ti è stato utile metti un pollice in su e iscriviti al canale!